Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Dl lavoro: Airaudo(Sel), peggio di prima. Mano Sacconi ha lasciato segno

colonna Sinistra
Giovedì 8 maggio 2014 - 17:24

Dl lavoro: Airaudo(Sel), peggio di prima. Mano Sacconi ha lasciato segno

(ASCA) – Roma, 8 mag 2014 – ”Oggi e’ iniziata in CommissioneLavoro alla Camera la discussione del decreto Poletti, undecreto che crea precarieta’, insicurezza e cattiva impresa.

Questo governo e’ riuscito in un’impresa in cui altri nonerano riusciti: nel passaggio tra Camera e Senato il decretoscambia la conferma del posto di lavoro per gli apprendisticon una multa da pagare allo Stato”. Cosi’ il responsabilelavoro e politiche industriali della segreteria nazionale diSel, Giorgio Ariaudo, commenta il ritorno alla Camera deldecreto lavoro dopo la fiducia del Senato.

Il ministro ombra del lavoro Sacconi lascia il suo segnosul decreto che passa dal contratto a tutele progressive allaprecarieta’ espansiva. Il governo Renzi, che si appresta amettere la nona fiducia della sua breve vita, prosegue, cometutti i Governi che lo hanno preceduto, nelle politiche diausterita’ espansiva, quella che avrebbe dovuto risanare ibilanci, ripristinare la fiducia dei mercati e rilanciare lacrescita e l’occupazione. In realta’, l’austerity ha depressol’economia e non ha risanato i conti”, aggiunge. ”Nel nostro Paese i primi licenziati, i militi ignoti diquesta crisi, sono stati i precari a vario titolo econtratto, licenziati e non riconosciuti. Sinistra EcologiaLiberta’ sta cercando in tutti i modi di impedire ilpeggioramento delle loro condizioni di vita e di lavoroperche’, come dicono anche gli economisti – conclude Airaudo-, la flessibilita’ non genera occupazione e non contrasta ladisoccupazione”. com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su