Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A.: Anci, Comuni pronti al confronto sulla riforma

colonna Sinistra
Martedì 6 maggio 2014 - 11:41

P.A.: Anci, Comuni pronti al confronto sulla riforma

(ASCA) – Roma, 6 mag 2014 – ”’I punti salienti della riformadella PA annunciata dal Governo dopo l’ultimo Consiglio deiMinistri riprendono molte delle richieste che da anni l’Ancipresenta. Siamo pronti a confrontarci, convinti che leriforme possano avere successo solo se si fanno partendo dalbasso e nel rispetto delle Autonomie locali. Per questoapprezziamo il metodo del coinvolgimento e dellacondivisione, e attendiamo di avviare gli incontri diapprofondimento che i ministri Lanzetta e Madia hannoassicurato”. E’ quanto afferma il sindaco di Chieti edelegato Anci al Personale Umberto Di Primio.

”’La riforma della dirigenza di vertice e il rafforzamentodelle figure apicali degli enti sono obiettivi che i Comuniauspicano. In particolare – spiega Di Primio – la revisionedello status dei Segretari comunali e’ un’urgenza rispettoalla quale l’Associazione ha presentato una proposta organicaai precedenti Governi, con l’obiettivo di dotare leAmministrazioni di una dirigenza forte. Se e’ irrinunciabilela figura del Segretario, e’ altrettanto vero che questa deveadeguarsi alle esigenze di una moderna amministrazione deglienti locali. Il Segretario quale figura dirigenziale apicalee di coordinamento della dirigenza, scelto sempre attraversolo spoil system, e’ un primo passo in tal senso”.

Di Primio sottolinea inoltre ”’l’esigenza di procedere ad unrinnovamento generazionale nel comparto pubblico: per fare unesempio, nei Comuni oltre il 50% del personale ha piu’ di 50anni, nel sottoinsieme dei dirigenti questa percentualesupera il 70%. Ma si tratta di dinamiche innescate da precisescelte normative che abbiamo cercato di cambiare in ognioccasione utile, in un’accesa dialettica con i tantiinterlocutori che si sono succeduti negli ultimi dieci anni.

La situazione – sottolinea il delegato Anci – non potrebbeessere diversa visto il blocco dei turnover, che ha azzeratoil ricambio generazionale, ed il blocco della contrattazione,che ha sterilizzato i sistemi di valutazione delleperformance e mortificato il personale degli enti. Su tuttiquesti temi – ribadisce infine Di Primio – l’Anci ha gia’fatto proposte precise ed e’ pronta al confronto con ilGoverno”.

res/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su