Header Top
Logo
Lunedì 24 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Calcio: Alfano, Daspo a vita per tifosi violenti

colonna Sinistra
Lunedì 5 maggio 2014 - 09:49

Calcio: Alfano, Daspo a vita per tifosi violenti

(ASCA) – Roma, 5 mag 2014 – ”Daspo a vita” per i tifosipiu’ violenti. Lo propone in una intervista a La StampaAngelino Alfano, ministro dell’Interno, dopo quanto successosabato sera allo stadio Olimpico di Roma in occasione dellafinale di Coppa Italia. ”Mi rendo conto che la proposta e’ molto forte e dura -spiega Alfano – stiamo pur sempre parlando di misure dipolizia: renderle eterne e’ difficile, ma la mia idea e’ cheoccorre inasprire le misure contro i violenti. Ad esempioraddoppiando il Daspo in caso di recidiva. Oggi e’ 5 annipiu’ 5; si potrebbe fare 5 piu’ 10. Va poi allargato -continua – a chi, al di la’ del fatto sportivo, dia problemidi turbativa di ordine pubblico, colpendo, ad esempio, unultras gia’ noto per i comportamenti allo stadio e che poi tivandalizza un’area di servizio. O ancora, prevedendo un Daspopreventivo per il branco, non solo per il capobranco. Inquesto caso, colpendo chi sia protagonista di attiintimidatori connessi ad evento sportivo e commessi ingruppo”. Comunque, sottolinea Alfano, ”pensiamo a un Dasporafforzato, ma agganciato all’episodio sportivo e non dipiu”’.

Riguardo al capotifoso del Napoli che avrebbe trattato coni funzionari di polizia per permettere lo svolgimento dellapartita, Alfano ribadisce che ”non c’e’ stata nessunatrattativa dello Stato. Non sta ne’ in cielo ne’ in terra.

Come Stato siamo e saremo in grado garantire l’ordinepubblico. Non vorrei che definirla ‘trattativa’ fosse unasemplificazione giornalistica.

All’Olimpico e’ accaduto che i responsabili delle duesocieta’ calcistiche hanno ritenuto opportuno di fardialogare tra loro i capi delle due tifoserie per farabbassare la tensione. Il Napoli, poi, in consultazione con iresponsabili dell’ordine pubblico, ha ritenuto giustoinformare i tifosi attraverso il suo capitano Hamsik delleesatte dimensioni di quanto accaduto a via Tor di Quinto. Eragiusto informarli che il giovane ferito non era stato vittimadi un’aggressione tra tifoserie, ma di tutt’altro. Il dialogoe’ servito a rassicurare gli animi. Perche’ sabato, allostadio si e’ pagato in termini di tensione quanto accadutomolto fuori, a 3 o 4 chilometri di distanza”.

red-fdv/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su