Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: M5S, se Gentile si dimette e’ inizio lunga pulizia politica

colonna Sinistra
Lunedì 3 marzo 2014 - 11:55

Governo: M5S, se Gentile si dimette e’ inizio lunga pulizia politica

(ASCA) – Roma, 3 mar 2014 – ”Lo scandalo di Gentile e’servito al Pd a ricostruirsi una finta verginita’. La verita’e’ che sono tutti colpevoli, che hanno spremuto e distruttola sanita’ calabrese. Se Gentile, come ci auguriamo, sidimettera’ in giornata, sara’ l’inizio di una puliziapolitica destinata a proseguire”. Lo scrivono in una nota ideputati del M5S Dalila Nesci, Paolo Parentela e FedericaDieni. Nel comunicato si legge inoltre che ”legate alle ultimevicende del senatore Antonio Gentile, sottosegretario alleInfrastrutture, i tre parlamentari hanno presentato dueinterrogazioni sulla sanita’ calabrese. La prima riguardal’Asp di Cosenza, per la quale, alla luce delle inchieste incorso della procura ordinaria e della DDA di Catanzaro, iparlamentari hanno chiesto al ministro dell’Interno AngelinoAlfano il ritorno della commissione d’accesso. La secondainterrogazione, invece, e’ sul commissario per il Piano dirientro, per cui i Cinque Stelle hanno domandato alpresidente del Consiglio Matteo Renzi la revoca dell’incaricoal governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, dasostituire”. ”Abbiamo gia’ annunciato una possibile mozione disfiducia verso Gentile – commenta il senatore M5S NicolaMorra – rilevando l’assoluta inopportunita’ che resti nelgoverno, specie dopo il caso del bavaglio al quotidiano’L’Ora della Calabria”’. Nesci, Parentela e Dieni aggiungono: ”Gentile e’l’espressione del sistema di potere della citta’ di Cosenza,che ha trovato una salda alleanza con quello di ReggioCalabria, rappresentato da Scopelliti. I fatti dell’aziendasanitaria provinciale cosentina e i favori che il suodirettore avrebbe reso al figlio del senatore Gentile,proprio in un momento di tagli alla cieca, dimostrano lanecessita’ che Scopelliti venga rimosso subito dall’incaricoper il Piano di rientro. La sanita’ calabrese e’ allosfascio, con situazioni di inquinamento mafioso che risalgonoa gestioni politiche della sinistra. Dove erano i Pd ErnestoMagorno ed Enza Bruno Bossio quando, durante il governoregionale di Agazio Loiero, si compivano scelte sballate enella piu’ inquietante mancanza di controlli?”.

com-sgr/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su