Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: studenti incontrano Carrozza, diritto studio sia vera priorita’

colonna Sinistra
Mercoledì 27 novembre 2013 - 11:29

Scuola: studenti incontrano Carrozza, diritto studio sia vera priorita’

(ASCA) – Roma, 27 nov – Oggi i rappresentanti dell’Unionedegli Studenti all’interno del Forum nazionale delleassociazioni studentesche e quelli di Link – CoordinamentoUniversitario all’interno del Cnsu, porteranno all’incontrocon il Ministro Maria Chiara Carrozza le richieste e leproposte studentesche per il miglioramente delle condizionidisastrose in cui versano scuole e universita’. Gli studenti,infatti, ritengono che i provvedimenti previsti dal ‘D.l.

Istruzione’ (convertito con la L. 128/13) siano insufficientiper risolvere i gravi problemi strutturali della scuolaitaliana.

”Serve inserire nella legge di stabilita’ maggiori fondiper scuola, universita’ e ricerca, raggiungendo gli standardeuropei previsti da EU2020. – afferma Roberto Campanelli,coordinatore dell’Unione degli Studenti -. Chiederemo alministro che il diritto allo studio diventi davvero unapriorita’ nell’agenda del Governo, ci aspettiamo che sianopresi provvedimenti immediati – non solo a parole – perapprovare una legge quadro nazionale che elimini le gravidisuguaglianze terrioriali in materia di diritto allostudio.

Chiediamo che sia approvata la proposta studentesca distatuto degli studenti in stage e che sia rivistocompletamente il sistema di valutazione Invalsi e la suasomministrazione alla maturita”’. ”Vogliamo risposte immediate – aggiunge AlbertoCampailla, portavoce di Link – coordinamento universitario -che invertano la rotta intrapresa dagli ultimi provvedimenti.

Le proteste messe in campo questo autunno pretendono risposteimmediate sia sul fronte del diritto allo studio, mediantel’emanazione di un decreto sui livelli essenziali delleprestazioni, sia sul fronte del finanziamento all’universita’con l’eliminazione della quota premiale di riparto ed unconsistente aumento dell’FFO in legge di stabilita’. Inquesti giorni tanti atenei del sud italia si stannomobilitando contro il decreto punti organico 2013 che nemette a rischio la sopravvivenza”.

red/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su