Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Fassina, passi avanti per equita’ e crescita

colonna Sinistra
Mercoledì 27 novembre 2013 - 08:57

Legge stabilita’: Fassina, passi avanti per equita’ e crescita

(ASCA) – Roma, 27 nov – ”I numeri sono inequivocabili. LaStabilita’ riduce il peso delle imposte: lo faceva nellaformulazione originaria, lo fa ancora di piu’ oggi dopo ilpassaggio in Senato. Ci sono altri 500 milioni per ledetrazioni sulla casa, e’ stato bloccato l’aumento deicontributi per le partite Iva. Ma ci sono molte altre coseimportanti”. Lo ha affermato il vice ministro dell’Economia,Stefano Fassina, in un’intervista a l’Unita’ concessa ieri apoche ore dal voto del Senato sulla legge di stabilita’.

L’esponente Democratico ha voluto ricordare come siano statiprevisti ”100 milioni in piu’ per il fondo per la nonautosufficienza. Erano anni che non si faceva. Il segno sulsociale e’ inequivocabile. Ci sono anche le risorse persperimentare il reddito minimo di inserimento. In piu’ sistanziano 150 milioni per l’emergenza in Sardegna, siistituisce il fondo per la ricostruzione nelle areeterremotate e alluvionate”. Quanto alle critiche alla manovra arrivate daConfindustria, sindacati e Comuni, Fassina ha rispostoricordando che ”in aula ho ribadito l’impegno del governo amigliorare l’indicizzazione delle pensioni alla Camera.

Durante il secondo passaggio parlamentare – ha assicurato -avvieremo un dialogo con le parti sociali per le ulteriorimodifiche. Ci sono le condizioni per impegnare parte dellerisorse provenienti dalla lotta all’evasione e dalla spendingreview alla riduzione del cuneo fiscale su lavoro eimpresa”. Inoltre ”nessuno deve dimenticare che ci sonovincoli di finanza pubblica molto stretti. Come ho detto piu’volte, non e’ nelle disposizioni di questo governo, come dinessun governo europeo, una cura shock. Per ottenere un verocambiamento c’e’ bisogno che la politica economicadell’eurozona cambi rotta, con l’obiettivo di alimentare laripresa”.

Infine sulle polemiche da parte di esponenti di ForzaItalia, Fassina ha sottolineato che si tratta ”solo distrumentalizzazioni politiche, l’opposizione di Fi non haragioni di merito, ma e’ dovuta a scelte politiche cheriguardano la vicenda personale di Berlusconi”. brm/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su