Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Difesa: Mauro, accelerare su meccanismi attuativi riforma forze armate

colonna Sinistra
Martedì 26 novembre 2013 - 16:18

Difesa: Mauro, accelerare su meccanismi attuativi riforma forze armate

(ASCA) – Roma, 26 nov – ”Siamo partiti da un esercito dileva, e oggi abbiamo un esercito con professionisticompetenti e altamente specializzati. Bisogna pero’continuamente fare i conti con i tagli che il periodorichiede, e quindi sforzarsi di ottimizzare le risorse. Lariforma dello strumento militare e’ stata gia’ avviata, mabisogna rendere operanti al piu’ presto i meccanismiattuativi”. Lo dice il ministro della Difesa Mario Mauro in unaintervista pubblicata sul numero di dicembre del mensile freepress Pocket. ”Fino a poco tempo fa – prosegue Mauro – ilmodello della Difesa era impostato su 190mila unita’, mentrea riforma conclusa l’Esercito schierera’ 90mila militari, laMarina 27mila e l’Aeronautica 34mila. Ci sara’ una riduzionedei gradi piu’ alti per rendere l’esercito piu’ efficientecon spese per il personale e linee di comando piu’ vicinealla media internazionale. Ci sara’ anche una consistenteriduzione dei mezzi, ma con l’obiettivo di concentrare lerisorse al meglio”. In quest’ottica ”e’ importantissima l’integrazioneeuropea anche sotto il profilo della Difesa, e proprio diquesto si discutera’ per la prima volta nel Consiglio europeodi dicembre”. ”Credo che il prossimo semestre di presidenzaitaliana dell’Unione potra’ contribuire a gettare le basi diun’Europa della Difesa, prosegue il ministro. Nella stessa intervista Mauro sottolinea anche il cambiodi mentalita’ in essere nelle forze armate italiane. ”Oggila trasformazione della mentalita’ vuol dire imparare aessere non solo combattenti – ove serva – ma anche personedeterminanti nell’impegno civile, della ricostruzione e dellapropagazione della pace.

E in questo i soldati italiani sono riconosciuti in tutto ilmondo come i migliori, amati dalle popolazioni cui portiamoaiuto”, afferma Mauro. Tra gli altri temi dell’intervista,il ruolo degli F-35 come ”sistemi di difesa avanzati” che”servono per fare la pace” e il rientro in Italia dei maro’Latorre e Girone, con Mauro che si dice ”fiducioso che alpiu’ presto potranno esserci evoluzioni positive”. red-gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su