Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge elettorale: Boldrini, stallo non fa onore a politica

colonna Sinistra
Lunedì 25 novembre 2013 - 15:53

Legge elettorale: Boldrini, stallo non fa onore a politica

di Angelo Mina.

(ASCA) – Roma, 25 nov – Lo stallo sulla riforma elettoralenon e’ una bella immagine e non fa certo onore allapolitica.

La riflessione (o il rimprovero) e’ stata espressa oggi dallapresidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, che haaffrontato la questione nel video settimanale su Youtube colquale informa i citadini sull’attivita’ della Camera. E ilvideo su Youtube e’ accessabile proprio attraverso il sito diMontecitorio (www.camera.it). Sulla legge elettorale ”spero -dice Boldrini- che lasituazione si sblocchi quanto prima, anche perche’ si staavvicinando il pronunciamento della Corte Costituzionale. Epoi, lasciatemelo dire, questo stallo non fa onore allapolitica”. Nello stesso video la Boldrini esprime preoccupazione perle condizioni di salute di Roberto Giachetti (Pd),vicepresidente della Camera, giunto al cinquantesimo giornodi digiuno nella sua personale protesta per il ritardo aprocedere alla cancellazione del Porcellum a favore di unnuovo sistema elettorale. Giachetti propone un ritorno allalegge precedente, il Mattarellum, anche in forma di leggeponte, in attesa cioe’ della riforma istituzionale e di unmodello di legge elettorale adeguato e conseguente allariforma. La Boldrini rinnova quindi il suo invito a Giachetti ainterrompere lo sciopero della fame e a ”non mettere arischio la sua salute” specie dopo l’allarme espresso daimedici che lo hanno visitato. Ma lo stesso Giachetti rilanciala sua iniziativa e, anzi, propone di allargarla con unainiziativa di massa. La sua proposta e’ infatti di dedicaredomenica 1 dicembre ad un digiuno di massa per una ulterioresollecitazione a tutte le forze politiche. L’iniziativa e’posta da Giachetti a due giorni dalla sentenza della CorteCostituzionale, che il 3 dicembre si pronuncera’sull’ammissibilita’ o meno del ricorso sullacostituzionalita’ del Porcellum o di sue parti. Ricorsoproposto su iniziativa di un gruppo di cittadini dalla Cortedi Cassazione. ”Mercoledi’ prossimo la commissione Affari Costituzionalidel Senato -spiega Giachetti in un appello pubblicato sul suoblog- ha in calendario il voto sull’ordine del giorno diCalderoli per il ritorno al Mattarellum. Temo chel’intenzione prevalente sia quella di rinviare ancoraaspettando, come denuncio da tempo, che sia la Corte apronunciarsi prima del Parlamento. Io insisto perche’ invecesi vada al voto”. Per Giachetti ”se dovesse passare l’ordine del giornosignifica che almeno in Commissione la maggioranza per unalegge che ci riporti al Mattarellum c’e’. Se dovesse invecevenire bocciato sarebbe evidente che al Senato non ci sono inumeri per nessuna legge e non ci sarebbe piu’ una solaragione per tenere li’ il dibattito”. ”Penso allora che lanostra mobilitazione debba crescere. Perche’ -proponeGiachetti- non concentrare su domenica 1 dicembre un giornodi digiuno di massa a 48 ore dalla decisione della CorteCostituzionale? Magari immaginando un’iniziativa a Roma nellaquale poterci incontrare e organizzare il rilancio dellanostra iniziativa? Pensiamoci e a breve decidiamo”. min/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su