Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Federanziani, gare appalto farmaci contro i pazienti

colonna Sinistra
Venerdì 22 novembre 2013 - 16:56

Legge stabilita’: Federanziani, gare appalto farmaci contro i pazienti

(ASCA) – Roma, 22 nov – Gli emendamenti presentati per lalegge di Stabilita’ in merito alle gare d’appalto perl’acquisto dei farmaci ”non sono affatto chiari” e vanno”contro le norme precedentemente emanate”, costituendocosi’ ”una reale minaccia rispetto alla aderenza allaterapia da parte dei pazienti”. Parola di FederAnziani, lafederazione delle associazioni della terza eta’, che ”dopoaver attentamente esaminato ” gli emendamenti, ritiene ancheche ”questi interventi sulla Legge di Stabilita’ nonprodurranno nessun risparmio per lo Stato e anzi aggraverannoesclusivamente i pazienti, perlopiu’ anziani, e le lorofamiglie che si ritroveranno a dover pagare di tasca propriale medicina o a dover subire sulla propria pelle le ‘cure diStato”’.

E’ evidente, ribadisce la Federazione, che gia’ nei giorniscorsi aveva allertato sui rischi di tali provvedimenti,”che questi emendamenti sono stati scritti ai danni dei solipazienti e contro la competenza del medico, unico veroresponsabile per scienza e coscienza della nostra salute, diprescrivere il farmaco piu’ idoneo ed efficace per il singolopaziente. Uniche vere beneficiarie saranno forse le Regioni,che potrebbero ricavarne un risparmio. Ma questi presuntirisparmi, temiamo, non saranno mai destinati ai fondi per lanon autosufficienza! Siamo sbalorditi che alcuni parlamentaridel PD, che addirittura a parole intendono comunicare divoler difendere il popolo fino in fondo, presentino degliemendamenti che siano cosi’ contrari agli interessi deicittadini, a un interesse oggettivo del popolo, ignorando cheun provvedimento in tal senso provochera’ seri danni allasalute dei pazienti”, scrive in una nota. FederAnziani, con i suoi 3 milioni di aderenti, – conclude lanota – ”e’ pronta a difendere l’interesse dei pazienti, illoro diritto inalienabile all’appropriatezza della cura, adifenderli da un provvedimento che vorrebbe far ricaderesugli anziani, i principali utenti di farmaci, il peso disostenere lo Stato (per l’ennesima volta) con circa 3miliardi di euro in acquisti di medicine. Per questo, perdifendere questi diritti, FederAnziani, qualora questiemendamenti rischiassero di essere approvati, e’ pronta con isuoi 3 milioni di aderenti ad andare fino in fondo, anche ascendere in piazza!”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su