Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Infrastrutture/Camera: legge quadro interporti, Aula avvia esame

colonna Sinistra
Venerdì 22 novembre 2013 - 15:28

Infrastrutture/Camera: legge quadro interporti, Aula avvia esame

(ASCA) – Roma, 22 nov – L’approvazione della legge quadro inmateria di interporti e piattaforme logistiche territorialipotra’ ”fornire un significativo impulso al trasporto dimerci con una piu’ adeguata distribuzione sotto il profilodelle modalita’ utilizzate, fornendo stimolo al ricorso altrasporto ferroviario ed intermodale e conseguendo altresi’una forte sostenibilita’ economica delle attivita’ ditrasporto di merci e di logistica”. A dirlo il 19 novembreil sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti RoccoGirlanda nell’Aula della Camera in occasione dell’avviodell’esame della proposta di legge di cui ha auspicato unarapida approvazione. Secondo Girlanda il testo – che l’Aula tornera’ adiscutere la prossima settimana – affronta in manieraorganica la materia, prevedendo l’elaborazione di un pianodell’intermodalita’ e una precisa definizione di interportoe infrastruttura logistica ”con una puntuale individuazionedei requisiti necessari sia in relazione ai collegamentiferroviari e stradali con gli altri nodi dei sistemi portualied aeroportuali, sia in relazione ai servizi erogabili intermini di potenzialita’ di treni completi e di servizi aglioperatori”. ”Cardine del piano dell’intermodalita’ – hadetto ancora Girlanda – sono le piattaforme logisticheterritoriali a carattere pluriregionale a cui sovraintende ilComitato nazionale per l’intermodalita’ e la logistica conl’obiettivo, mantenendo ferme le competenze delle autorita’portuali, dell’integrazione dei sistemi di trasporto di ognipiattaforma evitando la creazione di situazioni diconcorrenza a scapito dell’efficienza logistica eottimizzando in tal modo l’utilizzo delle risorsefinanziarie. La mancata approvazione della norma potrebbecomportare una proliferazione di infrastrutture intermodalianche in concorrenza tra loro con investimenti a scarsaproduttivita”’. Un provvedimento rilevante anche per la deputata del PdSilvia Velo, relatrice di maggioranza del testo di cui e’anche prima firmataria, poiche’ interviene in un ambito ”cheriveste un ruolo di grande rilievo per lo sviluppocomplessivo della logistica nazionale e, conseguentemente,per il potenziamento della competitivita’ dell’interaeconomia italiana”. Un intervento necessario per aggiornareuna normativa che risale al 1990 e che quindi risultasuperata sia per le modifiche apportate al Titolo V dellaCostituzione nella ripartizione delle competenze tra Stato eRegioni sia per gli sviluppi delle politiche europee inmateria di reti di trasporto. Il deputato del M5S Ivan Catalano – relatore di minoranza- ha annunciato l’intenzione di presentare alcuni emendamentiper modificare un testo che, pure se migliorato dal lavorosvolto nella nona commissione, presenta a suo avviso ancoramolte criticita’.

lcp/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su