Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Caso Ruby: Longo-Ghedini, sentenza surreale che non sara’ confermata

colonna Sinistra
Giovedì 21 novembre 2013 - 16:21

Caso Ruby: Longo-Ghedini, sentenza surreale che non sara’ confermata

(ASCA) – Roma, 21 nov – ”Una sentenza surreale, in totalecontrasto con gli elementi probatori, con la logica, con ifondamentali principi di diritto e con la giurisprudenzadella Corte di Cassazione. Anche con tutta la migliorevolonta’ accusatoria non sara’ possibile confermare questasentenza nei gradi successivi di giudizio”. E’ quantodichiarano l’avvocato Piero Longo e l’avvocato Niccolo’Ghedini a proposito dei contenuti della sentenza del ‘CasoRuby’.

”Una concussione per costrizione con l’asserito concussoche nega di esserlo e che viene ritenuto tale perche’ avrebbepotuto, ipoteticamente, temere effetti negativi per la suacarriera. Mai il dott. Ostuni ha prospettato di averlontanamente pensato a tale evenienza. Nel contempo la dr.ssaIafrate ha costantemente dichiarato di aver deciso in piena etotale autonomia e liberta’ l’affido di Ruby. Parimenti e’del tutto assurda la ricostruzione delle serate ad Arcore edei rapporti con Ruby”, continuano Longo e Ghedini.

”Tutte le testimonianze, oltre trenta, che noncollimavano con le poche dell’accusa, sono state non soloneglette ma addirittura ritenute false. Le nette e reiteratenegazioni di Ruby, verbalizzate ben prima della serata del6/10/2010, che segnerebbe a parere del Tribunale laconsapevolezza del Presidente Berlusconi in ordine alledichiarazioni rese in Procura, non vengono neppureconsiderate. Ruby ha sempre negato fin dal primo momentoqualsiasi atto sessuale con il Presidente Berlusconi equalsiasi dazione di denaro a cio’ rivolta. Ugualmente lateste ha sempre ribadito che il Presidente Berlusconi erainconsapevole, comunque, della sua minore eta’. Certo che lacondanna ad un cittadino a sette anni di reclusione in unprocesso dove tutte le asserite persone offese ne attestanol’innocenza, compresi i funzionari di polizia, e’ davvero unfatto che poteva accadere soltanto al PresidenteBerlusconi”, concludono Longo e Ghedini.

com-ceg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su