Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: D’Alema, non temo scissione ma rischio abbandono silenzioso

colonna Sinistra
Lunedì 18 novembre 2013 - 12:15

Pd: D’Alema, non temo scissione ma rischio abbandono silenzioso

(ASCA) – Roma, 18 nov – ”Non temo la scissione, sonopreoccupato del rischio di un abbandono silenzioso. Il nostroe’ un partito plurale, se dovesse somigliare alla Democraziacristiana dei signori delle tessere, ho l’impressione che unaparte dei nostri iscritti non si sentirebbe piu’ a casasua”. Lo ha detto Massimo D’Alema intervenendo ad Agora’, suRai3.

”Faccio una previsione. Questi sondaggi sono campati inaria e il voto degli iscritti al Pd riflettera’ abbastanzaprecisamente l’orientamento degli elettori, come accadutoalle ultime primarie per Bersani. Se pero’ dovesse esserciuna massiccia partecipazione di elettori del centrodestra edel Movimento 5 Stelle, allora il risultato cambiera”’,aggiunge D’Alema, che immagina un testa a testa tra Renzi eCuperlo nelle primarie del Pd, a differenza dei sondaggi cheattribuiscono una netta vittoria del sindaco di Firenze.

”Se Renzi dovesse vincere, cosa che spero non accada, lecondizioni perche’ il Pd sia un partito unito e non sitrasformi nel campo di battaglia di uno scontro permanente,dipendono da lui – continua D’Alema – Certo, se gli argomentisono quelli di ieri sera (a Che tempo che fa, ndr), adesempio la liquidazione della maggior parte degli esponentidella sinistra, si tratta di un programma di guerra. L’oneredella prova spetta al vincitore”. com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su