Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Monti, eccessivo parlare di bocciatura Ue

colonna Sinistra
Lunedì 18 novembre 2013 - 10:40

Legge stabilita’: Monti, eccessivo parlare di bocciatura Ue

(ASCA) – Roma, 18 nov – ”Parlare di bocciatura europea e’eccessivo, d’interferenze anche, credo che sia correttoparlare di valutazioni di cui il Governo italiano dovra’tenere conto”. Cosi’ il senatore Mario Monti a Omnibus suLa7 commenta le critiche mosse dalla Commissione Ue neiconfronti della Legge di stabilita’. ”Ci sono ancora dellevoci aperte nella legge ed e’ quindi comunque prematuroparlare di bocciatura ma credo – insiste l’ex premier – cheil Governo e la maggioranza terranno conto dei segnali dellaCommissione Europea”. Monti spiega che l’intervento dell’Europa ”non e’un’interferenza, perche’ sono gli Stati dell’Unione europeache hanno deciso, in accordo con il Parlamento europeo, diaccrescere questa vigilanza ex ante sui conti, per evitarepoi che ci siano sorprese a posteriori come quella dellaGrecia. Sicuramente – continua -anch’io vorrei cambiare moltecose in Europa pero’ un’applicazione di una garibaldinastrategia del fregarsene delle direttive e delle condannedell’Europa porterebbe l’Italia a ripiombare nella situazionedel 2011. La linea di real politik per affermare la propriavisione in Europa – osserva Monti – e’ invece quella diessere in ordine con le regole esistenti in casa propria,perche’ i paesi che lo sono, se non si fanno intimidire inEuropa neanche dalla signora Merkel, possono ottenere poidelle modifiche per il futuro. Per aver un ruolo in futuro -conclude Monti – credo che l’Italia dovrebbe esseregaribaldina, mazziniana e cavouriana” . red-fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su