Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Pisicchio (Cd), no a criteri ragionieristici

colonna Sinistra
Venerdì 15 novembre 2013 - 18:20

Legge stabilita’: Pisicchio (Cd), no a criteri ragionieristici

(ASCA) – Roma, 15 nov – ”C’e’ un problema di coerenza congli impegni europei, ma anche un problema di sovranita’nazionale e di autonomia. Un’austerita’ ragionieristica,tutta declinata con l’incrudelimento fiscale, senzaattenzione alla occupazione e allo sviluppo significherebbecondannare l’Italia ma, subito dopo anche l’UE. E’ necessarioche Italia, Francia e Spagna, paesi vicini anche per lecontingenze economiche e sociali, comincino a parlare inEuropa lo stesso linguaggio per imporre una linea attentaalla realta’ sociale dell’unione e non solo all’idea astrattadei revisori delle contabilita’ di Bruxelles”. Lo afferma ilpresidente del gruppo Misto alla Camera e Vicepresidente diCentro Democratico Pino Pisicchio. com-ceg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su