Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Nassiriya: Pisapia, ricordiamo sacrificio militari uccisi e feriti

colonna Sinistra
Martedì 12 novembre 2013 - 12:11

Nassiriya: Pisapia, ricordiamo sacrificio militari uccisi e feriti

(ASCA) – Milano, 12 nov – ”Quello di oggi e’ un giorno pernon dimenticare e qui, al Sacrario dei Caduti ricordiamocoloro che sono rimasti uccisi durante l’attentato aNassiriya di cui ricorre il 10* anniversario. A Nassiriya inostri soldati collaboravano fianco a fianco con gli iracheniper ripristinare le basi della convivenza civile e i principidello stato di diritto. Fu un attentato vile e assurdo,rivolto non solo contro i nostri soldati, ma anche contro ilpopolo iracheno che per primo contava su di loro per lasicurezza”. Lo ha detto il sindaco di Milano GiulianoPisapia intervenendo alla cerimonia per il 10* anniversariodella strage di Nassiriya. ”L’Italia – ha proseguito Pisapia – non ha mai fattomancare il proprio aiuto alle popolazioni che soffrono e inIraq i nostri soldati hanno dato il loro prezioso e concretocontributo alla ricostruzione e alla pacificazione di quelPaese. Anche in quella missione i nostri soldati hannodimostrato quella competenza, quella professionalita’ esoprattutto quell’umanita’ che hanno sempre accompagnato ecaratterizzato le missioni in cui le nostre Forze Armate sonostate impegnate”. ”Gia’ nel 2006 il comune aveva dedicato loro i giardinidi Piazza Kennedy. L’Italia visse con intensita’ epartecipazione quanto accadde: un dramma tremendo per lefamiglie, ma anche un lutto condiviso da tutto il Paese. Illoro esempio e quello dei tanti italiani impegnati nel mondoper portare pace, democrazia e speranza alle popolazionicivili ci rende fieri e orgogliosi. A tutti loro e ai cadutidi Nassiriya va il nostro ricordo e la nostra riconoscenza”,ha concluso il sindaco.

red/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su