Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Meloni (Fdi), sulle pensioni d’oro Brunetta sbaglia

colonna Sinistra
Lunedì 11 novembre 2013 - 18:06

Legge stabilita’: Meloni (Fdi), sulle pensioni d’oro Brunetta sbaglia

(ASCA) – Roma, 11 nov – ”Apprendo con stupore che RenatoBrunetta si e’ dichiarato fermamente contrario allareintroduzione del contributo di solidarieta’ sulle pensionipiu’ elevate, definito dal capogruppo del Pdl come una’brutalita” e ‘una forma di esproprio’. Ma voglio direall’amico Brunetta che il suo fervore nasce da presuppostisbagliati. Non e’ vero, infatti, che ”la renditapensionistica e’ figlia dei contributi versati dal singolonel corso della sua intera carriera lavorativa”. Questosara’ vero per le giovani generazioni, per chi ha cominciatoa lavorare dopo il 1996 e al quale sara’ applicato il”sistema contributivo”. Ma per chi e’ andato in pensionecon il piu’ generoso sistema retributivo, il proprio assegnonon e’ legato ai contributi versati, ma solo al livello delleultime retribuzioni. Questo meccanismo del vecchio sistemapensionistico ha creato la follia delle pensioni d’oro e lavergogna di una Nazione, forse unico caso al mondo e nellastoria, che ha stabilito per legge di togliere ai figli perconcedere ai padri piu’ del dovuto”. E’ quanto scrive suFacebook il presidente dei deputati di Fratelli d’Italia,Giorgia Meloni.

”E proprio in nome della giustizia tra le generazioni,Fratelli d’Italia non si accontenta del contributo disolidarieta’ e pretende, con la proposta di legge che domaniapproda in Commissione Lavoro di Montecitorio, la revocadelle pensioni d’oro non figlie di effettivi contributiversati. La nostra proposta e’ semplice: per tutte lepensioni che eccedono 10 volte la pensione minima, per laparte eccedente il tetto si procede al calcolo dei contributiversati. I pensionati comuni, quelli che non prendono unapensione superiore a 5000 euro al mese, non saranno toccatida questo provvedimento. Ma per gli altri, per i superpensionati, se l’assegno pensionistico non corrisponde aicontributi versati, se e’ figlio di leggi generose o furbizieo sotterfugi, allora la parte eccedente la soglia di 10 voltela pensione minima viene revocata e destinata alle pensionisociali e di invalidita’. Nessun esproprio. Ad ognuno ilsuo.

Chiarito l’equivoco, sono certa che Brunetta, grandesostenitore del merito e acerrimo nemico dei privilegi edelle rendite di posizione, sara’ con il suo gruppo al nostrofianco in questa battaglia di civilta’ e di giustizia”,aggiunge il capogruppo alla Camera di FdI.

com-ceg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su