Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pdl: Bondi, da Alfano a Lupi ecco le mie pagelle sugli ipocriti

colonna Sinistra
Sabato 9 novembre 2013 - 11:23

Pdl: Bondi, da Alfano a Lupi ecco le mie pagelle sugli ipocriti

(ASCA) – Roma, 9 nov – ”Sono stato fra i fautori dellanomina di Alfano a segretario del nostro partito, l’hofavorito con le mie dimissioni da coordinatore. Ora con lescelte che ha fatto, e’ diventato il capo di una piccolacorrente minoritaria. Ma il peggio e’ che si tratta di unaesigua minoranza che pretende di imporre delle scelteimportanti a tutto il partito”. Lo ha affermato il senatoredel Pdl Sandro Bondi in un’intervista a ‘Repubblica’.

Parlando dei colleghi di partito che sostengono lanecessita’ di andare avanti con l’esecutivo, le cosiddette’colombe’, Bondi ha spiegato che con Maurizio Lupi ”milegava una lunga amicizia e collaborazione e percio’ midispiace la scelta che ha fatto. Per quanto riguardaFormigoni, invece, la cosa non mi stupisce. Ricordo come sicomporto’ con Berlusconi quando la sua intenzione era di fareuna sua lista in Lombardia”. ”Quagliariello – ha aggiunto – in fondo e’ il piu’sincero di tutti. Ha detto chiaro e tondo quello che pensa:il governo deve andare avanti a qualunque costo fino altermine del semestre europeo. E siccome secondo luiBerlusconi e’ fuori gioco, nel 2015 si svolgeranno leprimarie per scegliere il nuovo leader. Meglio Quagliarielloche tutti quegli ipocriti che dicono, ad esempio, che ilnostro ‘leader spirituale’ resta Berlusconi, salvo aggiungereche il governo deve andare avanti comunque”. Bondi ha poiricordato di ”di aver proposto la nomina di BeatriceLorenzin a coordinatore regionale del Lazio, opponendomi atante resistenze al rinnovamento. Pochi mesi dopo fucostretta alle dimissioni da una base in rivolta. Ho cercatodi tutelarla” ma ”per tutta risposta ha detto che ‘Verdini,Capezzone, Santanche’ e Bondi non rappresentano i valoridelle origini di Fi’. Cosa devo aggiungere di piu’?”.

Secondo Bondi, a questo punto, ”scissione o nonscissione, la realta’ di quello che abbiamo realizzato e’ undrammatico vuoto morale, politico e culturale. Spero cheBerlusconi si sottragga a questa voragine e rilanci FIvalorizzando le persone migliori, con energie fresche”.

red-brm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su