Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: e’ legge dl istruzione, ecco misure per studenti e famiglie

colonna Sinistra
Giovedì 7 novembre 2013 - 16:15

Scuola: e’ legge dl istruzione, ecco misure per studenti e famiglie

(ASCA) – Roma, 7 nov – Il dl istruzione e’ ora legge, grazieal voto favorevole del Senato.

Di seguito, tutte le misure previste dalla legge.

Welfare dello studente: 100 milioni per aumentare il Fondoper le borse di studio degli studenti universitari a partiredal 2014 e per gli anni successivi. Lo stanziamento e’consolidato e non temporaneo. Altri 15 milioni nel 2014 pergarantire agli studenti capaci e meritevoli ma privi di mezziil raggiungimento dei piu’ alti livelli di istruzione. Ifondi saranno assegnati secondo criteri stabiliti inautonomia dalle regioni e serviranno per coprire spese ditrasporto, con particolare riferimento ai disabili. Potrannoaccedere alle erogazioni gli studenti delle scuole secondariedi I e II grado. Ulteriori 15 milioni spendibili subito per laconnettivita’ wireless nelle scuole secondarie, con priorita’per quelle di secondo grado. Gli studenti potranno accedere amateriali didattici e contenuti digitali in modo rapido esenza costi. Il Miur, a partire dal 2014, inviera’ agli studentiiscritti agli ultimi due anni delle secondarie di secondogrado, per via telematica e entro il mese di marzo di ciascunanno, un opuscolo con l’elenco delle borse di studio e deicriteri per ottenerle. 3 milioni per il 2014 per premi destinati agli studentiiscritti alle Istituzioni dell’Alta formazione artistica,musicale e coreutica. I premi saranno erogati in base allacondizione economica e al merito artistico degli studenti. E’prevista una graduatoria nazionale di assegnazione che sara’resa nota sul sito Miur.

Libri di testo: per l’anno in corso, sara’ possibileutilizzare libri di testo nelle edizioni precedenti, purche’conformi alle Indicazioni Nazionali. Possono essere indicatianche strumenti alternativi ai testi scolastici in coerenzacon il Piano dell’offerta formativa, con l’ordinamentoscolastico e con i tetti di spesa. Inoltre, 8 milionicomplessivi (2,7 per il 2013 e 5,3 per il 2014) vengonostanziati per finanziare l’acquisto da parte delle scuole dilibri di testo e ebook da dare in comodato d’uso agli alunniin situazioni economiche disagiate. I testi ‘consigliati’potranno essere richiesti agli studenti solo se avrannocarattere di approfondimento o monografico. L’adozione dei testi scolastici diventa facoltativa: idocenti potranno decidere di sostituirli con altrimateriali.

A partire dal 2014/2015 le scuole potranno elaboraremateriale didattico digitale da utilizzare come libri ditesto. Il dl indica la procedura di produzione e si prevedeche l’opera didattica multimediale sia registrata con licenzache consenta condivisione e distribuzione gratuite e vengainviata al Miur, che provvedera’ a renderla disponibile atutte le scuole statali.

Lotta alla dispersione: 15 milioni (3,6 per il 2013, 11,4per il 2014) per la lotta alla dispersione scolastica intutte le scuole di ogni ordine e grado. Sara’ avviato unProgramma di didattica integrativa che contempla ilrafforzamento delle competenze di base e metodi didatticiindividuali e il prolungamento dell’orario per gruppi dialunni nelle realta’ in cui e’ maggiormente presente ilfenomeno dell’abbandono e dell’evasione dell’obbligo, conattenzione particolare alla scuola primaria eall’integrazione degli alunni stranieri. Le risorse stanziateper il funzionamento del Programma potranno essere utilizzateanche per il compenso delle prestazioni aggiuntive delpersonale docente coinvolto. Orientamento degli studenti: 6,6 milioni (1,6 per il 2013e 5 per il 2014) per potenziare da subito l’orientamentodegli studenti della scuola secondaria di primo e di secondogrado. Sara’ coinvolto nel processo l’intero corpo docente.

Le attivita’ eccedenti l’orario obbligatorio sarannoopportunamente remunerate con il fondo delle istituzioniscolastiche. Anche le Camere di commercio, le Agenzie per illavoro e le Associazioni iscritte al Forum delle associazionistudentesche potranno essere coinvolte. L’orientamento dovra’essere effettuato nell’ultimo anno della scuola secondaria diprimo grado e a partire gia’ dal quarto anno della scuolasecondaria di secondo grado anche nell’ottica del Programmaeuropeo ”Garanzia per i giovani’.

Sono poi previsti interventi specifici per l’orientamentodegli studenti con disabilita’. Le scuole dovranno inserirele loro proposte in merito sia nel Piano dell’offertaformativa che sul proprio sito. Saranno previste anche misureper far conoscere agli studenti il valore educativo eformativo del lavoro, anche attraverso giornate di formazionein azienda. Verra’ avviato un programma sperimentale per glianni 2014/2016 per permettere agli studenti degli ultimi dueanni della scuola secondaria di secondo grado periodi diformazione presso le aziende.

Potenziamento dell’offerta formativa: 13,2 milioni (3,3per il 2014 e 9,9 per il 2015) per potenziare l’insegnamentodella geografia generale ed economica. Un’ora in piu’ negliistituti tecnici e professionali al biennio iniziale. Altri 3milioni per il 2014 saranno destinati al finanziamento diprogetti didattici nei musei, nei siti di interesse storico,culturale e archeologico o nelle istituzioni culturali escientifiche. I bandi sono rivolti alle scuole, ma anche alleUniversita’ e alle Accademie delle Belle Arti e alleFondazioni culturali. Si potranno ottenere anchecofinanziamenti da parte di fondazioni bancarie o entipubblici/privati o da altri enti che ricevono finanziamentidal Miur. L’amministrazione scolastica puo’ promuovere con leregioni progetti che prevedano attivita’ di caratterestraordinario anche contro la dispersione scolastica darealizzare con il personale delle graduatorie provinciali.

Rafforzata l’alternanza scuola-lavoro: sara’ adottato unregolamento sui diritti e i doveri degli studenti dell’ultimobiennio della scuola di secondo grado impegnati nei percorsidi formazione.

Detrazioni fiscali al 19% anche per le donazioni a favore diUniversita’ e Istituzioni di Alta formazione artistica chedovranno riguardare innovazione tecnologica, ampliamentodell’offerta formativa, edilizia. Parte del fondo per l’arricchimento e l’ampliamentodell’offerta formativa sara’ vincolata alla creazione o alrinnovamento di laboratori scientifico-tecnologici cheutilizzano materiali innovativi. Prevista l’acquisizione deiprimi elementi della lingua inglese gia’ nella scuoladell’infanzia. Tutela della salute a scuola: ampliato il divieto di fumoa scuola: viene esteso anche alle aree all’aperto, ad esempioi cortili, che sono di pertinenza degli istituti. Vietatoanche l’uso della sigaretta elettronica nei locali chiusidelle scuole. Saranno previsti incontri degli studenti conesperti delle Asl per parlare di educazione alla salute e deirischi derivanti dal fumo. I proventi derivanti dallaviolazione del divieto di fumare saranno reinvestiti inattivita’ formative di educazione alla salute.

Sono previste linee guida del Ministero per disincentivare intutte le scuole la somministrazione di alimenti e bevandesconsigliati.

Nelle gare d’appalto per l’affidamento e la gestione deiservizi di refezione scolastica, si dovra’ prevedereun’adeguata quota di prodotti agricoli ed agroalimentariprovenienti da sistemi di filiera corta e biologica.

red/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su