Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Brunetta, aumento 32,4% nel 2013 escluse prime case

colonna Sinistra
Giovedì 7 novembre 2013 - 12:14

Imu: Brunetta, aumento 32,4% nel 2013 escluse prime case

(ASCA) – Roma, 7 nov – ”L’Imu della discordia fara’ anchediscutere, ma e’ difficile tacere di fronte alle vessazioniimposte al contribuente italiano. Nei primi nove mesi del2013, le imposte sui fabbricati, diversi dalla primaabitazione, secondo i dati forniti dall’Agenzia delleentrate, sono aumentate del 32,4 per cento: passando da 5,7 a7,6 miliardi”. Lo afferma in una nota il capogruppo allaCamera del Pdl, Renato Brunetta. ”La maggior parte dei Comuni italiani – prosegue l’exministro – ha quindi aumentato la propria aliquota, spostandol’asticella verso il massimo consentito. Ne sono derivatemaggiori entrate per circa 2 miliardi, che compensano ilminor gettito derivante dalla sospensione della prima ratasull’abitazione principale. Mancato gettito che sara’comunque compensato da corrispondenti trasferimenti a caricodel bilancio dello Stato”. ”Dove siano finite queste maggiori risorse non e’ datosapere – aggiunge Brunetta – Vi sono Comuni che praticano lapolitica della lesina, altri che scialacquano ai danni delcontribuente. Sta di fatto che nel 2012 la finanza locale -dati Istat – ha fatto registrare un avanzo di bilancio dicirca 2,7 miliardi, mentre lo Stato centrale e’ continuamentecostretto a ricorrere a manovrine di aggiustamento dei contipubblici”. ”Sottoponiamo il caso a Graziano Delrio – conclude ilparalmentare del Pdl – che non e’ piu’ presidente dell’Anci,ma un ministro della Repubblica con delega agli Enti locali.

Funzione che non vorremmo dimenticasse”. com-sgr/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su