Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Bettini, una follia il tesseramento a ridosso dei congressi

colonna Sinistra
Mercoledì 6 novembre 2013 - 09:52

Pd: Bettini, una follia il tesseramento a ridosso dei congressi

(ASCA) – Roma, 6 nov – ”E’ una follia il tesseramento aridosso dei congressi. Una cosa sbagliata. Favoriscel’organizzazione di truppe cammellate, del tutto estraneealla vita del Pd e dei suoi circoli, che stravolgonoall’ultimo momento il risultato”. Lo ha affermato inun’intervista a ‘Repubblica’ Goffredo Bettini, excoordinatore della segreteria di Veltroni e promotore di’Campo democratico’. ”Sono fermamente convinto che glielettori alle primarie aperte debbano votare per ilsegretario nazionale aderendo al seggio, cioe’ finoall’ultimo. Ma – ha spiegato l’esponente del Pd – un’altracosa sono le elezioni dei segretari di federazione, dove e’previsto che solo gli iscritti votino. Un segretario in uncircolo non puo’ non conoscere chi aderisce alla strutturapolitica che lui dirige. Altrimenti c’e’ la possibilita’ diforme di inquinamento, di intrusione organizzata”. Per evitare problemi ”si doveva fermare il tesseramento 4o 5 giorni prima dell’inizio dei congressi in modo da dareuna possibilita’ di un minimo di valutazione serena allevarie strutture territoriali”. Impossibile, pero’,interrompere ora il tesseramento: ”Mai in corso d’opera sicambiano le regole, sarebbe una decisione verticistica eoligarchica”. La responsabilita’ della situazione, secondoBettini, e’ ”l’insieme del partito che nel corso degliultimi anni e’ diventato questa roba qui: un Pd in cuicontano correnti e sempre meno le persone e gli iscritti”.

red-brm/sam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su