Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Fassino, entro mese equivalente 2* rata Imu a Comuni

colonna Sinistra
Mercoledì 6 novembre 2013 - 18:03

Legge stabilita’: Fassino, entro mese equivalente 2* rata Imu a Comuni

(ASCA) – Roma, 6 nov – ”’Ci aspettiamo che entro novembre iComuni ricevano l’equivalente della seconda rata Imu 2013 perl’abitazione principale. Questo e’ l’impegno assunto dalGoverno nel momento in cui ha deciso il superamento dell’IMUe non sarebbe in alcun modo gestibile oggi scaricare l’oneresui Comuni”. E’ quanto ha dichiarato il presidente dell’AnciPiero Fassino che, al Senato, ha incontrato via via icapigruppo di tutti i gruppi parlamentari (Pd, Pdl, SceltaCivica, Lega Nord, M5S, Gruppo Misto e gruppo per leAutonomie) nonche’ i relatori Santini e D’Ali, per illustrarele proposte emendative alla Legge di Stabilita’ elaboratedall’Anci. ”In particolare – ha spiegato Fassino – per cio’ cheriguarda il patto di stabilita’, l’Anci propone l’esclusioneper i Comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti echiede che l’allentamento di 1 miliardo per il 2014 sia’orizzontale’ affidando a ogni Comune, sulla base dellespecifiche esigenze, di scegliere per quali investimentiutilizzare gli spazi assegnati, modificando quindi laprocedura prevista nel Ddl”.

”Per quanto riguarda il nuovo tributo, cioe’ la servicetax – ha aggiunto – le aliquote previste (massimo 2,5 per laprima casa e 11,6 per l’Imu ordinaria) e 1 miliardo dicompensazione assegnato ai Comuni, sulla base dei dati anostra disposizione, non riescono a garantire l’equivalenteche avrebbero introitato nel 2014. In circa 400 Comuni ed inparticolare in quelli medi e grandi – ha sottolineato – lealiquote della Service tax non garantiscono la copertura chenecessita quindi di misure integrative”.

”Infine per cio’ che riguarda le societa’ partecipate,normate dall’articolo 15 del Ddl, l’Anci ritiene che lasoluzione preferibile sia quella di stralciare l’interadisposizione e predisporre norme organiche da inserire nel DlEnti locali all’esame del Senato”. Il Presidente dell’ANCIha da ultimo segnalato che ”’nel medesimo articolo 15 siprevede l’assoggettamento delle Aziende speciali (Asp) aivincoli del patto di stabilita’ e cio’ contraddice quanto lostesso Parlamento ha recentemente approvato con il Dl sullapubblica amministrazione che, in particolare, ha esteso alleAsp i compiti sui servizi educativi e scolastici, estensioneche garantisce a molti Comuni la possibilita’ di mantenere illivello dei servizi di istruzione e gli asili”.

rus/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su