Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue/elezioni: Sefcovic, discutere miglioramento codecisione con Pe

colonna Sinistra
Martedì 5 novembre 2013 - 17:23

Ue/elezioni: Sefcovic, discutere miglioramento codecisione con Pe

(ASCA) – Bruxelles, 5 nov – Usare il tempo che separa icittadini dell’Ue dalle prossime elezioni comunitarie (22-25maggio 2014) per discutere come migliorare il processo dicodecisione, l’intervento del Parlamento europeo nel processolegislativo comunitario. E’ la proposta del commissarioeuropeo per i Rapporti interistituzionali, Maros Sefcovic, inoccasione della conferenza dal titolo ‘Vent’anni dicodecisione’, organizzata oggi a Bruxelles. La codecisione era la possibilita’ riconosciuta alParlamento europeo di partecipare alla stesura delle propostelegislative comunitarie, attraverso la proposta di modifichealle bozze redatte dalla Commissione europea. Si trattava diuna procedura eccezionale, in quanto al Parlamento venivachiesto solo un parere. Il trattato di Lisbona, firmato nel 2007, ha trasformatol’eccezione della codecisione nella regola, dando maggioripoteri e maggiori responsabilita’ al Parlamento.

”L’imminente cambio di legislatura fa di questo periodopre-elettorale il momento perfetto per vedere sel’efficienza, la trasparenza e la legittimita’ democraticadella codecisione possono essere migliorate”, sostieneSefcovic. ”E’ anche il momento giusto per vedere se abbiamotrovato il giusto equilibrio tra questi tre obiettivi”. A detta di Sefcovic permangono ”dubbi fondati”sull’effettiva efficacia del processo di codecisione,ricordando che da piu’ parti arrivano critiche per la natura”non trasparente” del processo di codecisione e la mancanzadi ”sufficiente controllo democratico”. Cio’ per via degliincontri informali e a porte chiuse in cui le tre istituzionicomunitarie cercano accordi di compromesso (i triloghi). Perquesto Sefcovic propone riforme dell’attuale modello delprocesso legislativo ordinario. ”Per amore della trasparenzae a beneficio della legittimita’ democratica potremmo pensaread un registro pubblico di tutti i triloghi in corso, apertoa tutte le istituzioni e a tutti i cittadini”. In secondoluogo, ”la composizione dei team di negoziatori o quantomeno i nomi dei capi negoziatori potrebbero essere pubblicicosi’ da rafforzare trasparenza e loro responsabilita”’. Interzo luogo Sefcovic propone di mantenere la discrezione suilavori in corso ma di ”rendere accessibili al pubblico tuttii documenti una volta che un atto e’ adottato in sedenegoziale”. Nel dibattito che contraddistinguera’ la fasepre-elettorale, a detta di Sefcovic deve esserci anche ilragionamento su ”un maggior coinvolgimento diretto deiparlamenti nazionali”, che dal Trattato di Lisbona hannoottenuto il diritto di presentare un parere motivato sulleproposte della Commissione europea ogni volta che si ritieneci sia un mancato rispetto del principio di sussidiarieta’. bne/sat

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su