Header Top
Logo
Lunedì 24 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Caso Ligresti: Cancellieri, pronta a fare un passo indietro se il Paese lo chiede

colonna Sinistra
Lunedì 4 novembre 2013 - 19:19

Caso Ligresti: Cancellieri, pronta a fare un passo indietro se il Paese lo chiede

(ASCA) – Roma, 4 nov – ”Posso anche fare un passo indietro se il Paese lo chiedera’, a me interessa che il governo Letta vada avanti e continui perche’ e’ l’unica e giusta risposta ai bisogni del Paese”. Lo afferma il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, in merito al caso Ligresti, in conferenza stampa a Strasburgo. ”Non saro’ mai un ministro dimezzato – sottolinea -, dovro’ affrontare temi delicatissimi o lo faccio a testa alta o si trovino un altro ministro”. E continua: ”No alla caccia alle streghe, guardiamo i fatti… A me interessa solo che la verita’ emerga, poi se la politica fa la sua strada la faccia, ma non strumentalizzando me”. ”Non mi sono mai occupata di scarcerazione – aggiunge Cancellieri -, e’ una falsita’, non ho mai fatto nulla che non sia un mio preciso compito: non e’ mai successo che il Dap intervenisse per una scarcerazione. Chi dice questo e’ falso, bugiardo e ignorante”. E ribadisce: ”Non sono mai venuta meno ai miei compiti per un mio amico: non lo farei per un amico e neppure per un fratello”. Poi, il Guardasigilli fa una precisazione sul figlio: ”Non credo c’entri in questa vicenda, quindi non so se faro’ un accenno domani nell’informativa in Aula. Ha 45 anni e ha un’eta’ superiore a molti tra voi giornalisti che mi state intervistando. Non credo abbia bisogno che io mi occupi di lui”. ceg/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su