Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Province: Saitta a Delrio, con riforma spesa aumenta di 2 mld

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 16:17

Province: Saitta a Delrio, con riforma spesa aumenta di 2 mld

(ASCA) – Roma, 28 ott – ”Il disegno di Legge del Governosulle Province costera’ al Paese una spesa di almeno 2miliardi, soldi che invece che essere destinati ai serviziandranno tutti sprecati in nuova burocrazia. Sono questi idati che andrebbero evidenziati, ma su cui evidentemente sipreferisce tacere”. Lo dichiara il Presidente dell’Upi,Antonio Saitta, commentando l’intervista rilasciata oggi alquotidiano ‘La Repubblica’ dal Ministro delle Regioni e delleAutonomie Graziano Delrio. ”Noi abbiamo dimostrato che ilsolo passaggio delle 5000 scuole superiori delle Province aiComuni, costera’ 645 milioni di euro in piu’ per ilriscaldamento scolastico, la manutenzione ordinaria estraordinaria degli edifici e la progettazione, direzionelavori e collaudo delle opere. Un aumento di spesa che sitradurra’ in minori risorse per la manutenzione, la messa insicurezza e la gestione delle scuole. Ancora piu’ salatosarebbe il conto se le funzioni delle Province tornasseroalle Regioni: l’aumento sarebbe di 1,4 miliardi. Quindi ilPaese pagherebbe 2 miliardi di euro per la riforma delleProvince, che non produce risparmi se non i 32 milioni ditagli della politica. Dalle risposte del Ministro – aggiungeSaitta – emerge il grande caos sul futuro dei serviziessenziali: nessuno continua a spiegare chi li garantira’,con quali risorse e con quale personale. Nella legge distabilita’ 2014 nessun capitolo di spesa e’ riservato allacopertura dei costi che deriveranno da questa abolizione. Cheoggi sul quotidiano la Repubblica e’ chiamata abolizione: duegiorni prima ci era stato detto che si trattava di un grossoequivoco e che quella delle Province era solo unarimodulazione. Anche qui, le contraddizioni dimostrano unagrande confusione che non puo’ essere la base di partenza diuna riforma che interviene a destrutturare l’intero assettodi amministrazione dei territori. Quello che e’ evidentedalle parole del Ministro Delrio – conclude Saitta – e’ chenessuno crede di riuscire a fare la riforma costituzionale:le Province, dunque, saranno svuotate anche a costo dispendere 2 miliardi, ma i parlamentari non saranno dimezzati,non si ridurranno gli uffici periferici dello Stato che sonouna delle voci di spesa piu’ alta della pubblicaamministrazione, ne’ tantomeno si taglieranno le oltre 7.800societa’ strumentali con i bilanci in rosso che ci costano 19miliardi solo in personale”.

rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su