Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Forum terzo settore, manca prospettiva lungo periodo

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 18:32

Legge stabilita’: Forum terzo settore, manca prospettiva lungo periodo

(ASCA) – Roma, 28 ott – ”Manca una prospettiva e una visioneduratura che consenta una strutturazione delle politiche diwelfare anche per il futuro, una visione che permetta dipoter contare su risorse a lungo termine per realizzareinterventi efficaci e soprattutto di qualita”’. Questa – riferisce una nota – la critica alla Legge distabilita’ che il portavoce del Forum nazionale del Terzosettore, Pietro Barbieri, ha sottoposto ad uno dei relatoridel disegno di legge, il senatore Giorgio Santini (Pd),incontrato in mattinata .

I temi prioritari portati all’attenzione del senatorerispetto alla Legge di stabilita’ per il 2014, sono quelli -si sottolinea – gia’ recentemente segnalati: la mancanza diinvestimenti in politiche di contrasto alla poverta’(l’Italia spende 1/10 di quanto spende l’Europa a 15 inmateria di poverta’) e in politiche sociali; il tema dellepolitiche giovanili e del servizio civile che dovrebbe esseresostenuto per la grande opportunita’ di formazione cherappresenta e in quanto scommessa del Paese in termini dicittadinanza attiva; la tassa Imu al non profit; la mancatastabilizzazione del 5 per mille e le scarse risorse ad essodestinate. ”Il senatore Santini – afferma Barbieri – ha ascoltato lenostre istanze e, pur sottolineando vincoli politici edeconomici che non renderanno semplice la discussioneparlamentare, ha manifestato il suo impegno a valutare gliemendamenti provenienti dal terzo settore e la disponibilita’a farsi carico delle nostre richieste, soprattutto inun’ottica di piu’ ampio respiro”.

”Non possiamo infatti non rilevare – conclude Barbieri -che da tale Legge non risulta un intervento strutturale circale politiche sociali, ma interventi spot validi solo per unanno. Questo, oltre a non fornire linfa nuova al welfare, civede costretti di anno in anno a combattere le stessebattaglie, con il rischio di trovarsi anche davanti aproteste estreme come quella condottala scorsa settimanadalle persone con Sla e con gravi disabilita’, che hannoprotestato davanti al Mef”.

com-stt/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su