Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Capezzone, manovra ”tassa e spendi” da riscrivere

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 15:56

Legge stabilita’: Capezzone, manovra ”tassa e spendi” da riscrivere

(ASCA) – Roma, 28 ott – ”I numeri nudi e crudi parlanochiarissimo. Una manovra che, stando ai saldi netti dafinanziare, prevede nel 2014 ben 9,45 miliardi di maggiorispese e solo 2,64 miliardi di minori entrate, da coprire con11,4 miliardi, di cui solo 4,2 miliardi di minori spese e ben7,2 miliardi di maggiori entrate (quindi ancora una volta,come nel passato, un rapporto fortemente sbilanciato sul latodelle entrate nella misura di 2/3 delle coperture), puo’essere definita solo manovra tassa-e-spendi. Il quadro e’ poi confermato dall’indebitamento netto dellepubbliche amministrazioni, dal quale emerge come saldo delleentrate un aumento delle tasse per 972 milioni di euro, ecome saldo delle spese un aumento della spesa pubblica di 2.6miliardi. Anche qui, dunque, piu’ spesa e piu’ tasse”. Lodichiara in una nota Daniele Capezzone, Pdl, presidente dellaCommissione Finanze della Camera.

”Quanto alla Tasi, essa si mostra per quello che e’:l’Imu sotto altro nome. E (lo ripeto anche oggi!) siamo soloall’aliquota standard: figurarsi quando arriveranno lemaggiorazioni di aliquote, fino a due volte e mezzo,possibili per i Comuni. Questa stangata va assolutamenteevitata in Parlamento, correggendo e riscrivendo la legge distabilita”’, conclude Capezzone. com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su