Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Infrastrutture/Senato: legge stabilita’, al vaglio misure per settore

colonna Sinistra
Sabato 26 ottobre 2013 - 11:03

Infrastrutture/Senato: legge stabilita’, al vaglio misure per settore

(ASCA) – Roma, 26 ott – La legge di stabilita’ ha iniziato insettimana il suo iter parlamentare e la commissione Lavoripubblici del Senato ne ha avviato l’esame per le parti dicompetenza che comprendono anche la tabella del Ministerodelle Infrastrutture e dei Trasporti. Con l’articolo 4dedicato proprio al settore, la legge di stabilita’ autorizza- tra l’altro – una spesa di 335 mln di euro per lamanutenzione straordinaria della rete stradale per l’anno2014 e la prosecuzione degli interventi previsti daicontratti di programma gia’ stipulati tra il Ministero delleinfrastrutture e dei trasporti e la societa’ ANAS Spa; unaspesa di 50 mln di euro per l’anno 2014, di 170 mln di europer l’anno 2015 e di 120 mln di euro per l’anno 2016 per larealizzazione del secondo stralcio del Macrolotto 4 dell’asseautostradale Salerno-Reggio Calabria; finanziamenti per laprosecuzione dei lavori per il Mose e il suo completamento(200 mln per il 2014, 100 mln per il 2015, 71 mln per il 2016e 30 mln per il 2017. Per assicurare la continuita’ deilavori di manutenzione straordinaria della rete ferroviariainseriti nel contratto di servizio 2012-2014 tra il Ministerodelle infrastrutture e dei trasporti e la societa’ RFI, e’poi autorizzata una spesa di 500 mln di euro per l’anno 2014,mentre 50 mln sono destinati nel 2015 e nel 2016 a finanziarel’asse ferroviario AV/AC Napoli-Bari, ed in particolare peril completamento della tratta Cancello-Frasso Telesino edella variante alla linea Roma-Napoli. Ancora, per l’avvioimmediato di interventi di adeguamento del tracciato e lavelocizzazione dell’asse ferroviario Bologna-Lecce, siautorizza la spesa di 50 mln di euro per l’anno 2014 e di 150mln di euro per ciascuno degli anni 2015 e 2016. Il Mit non sfugge ai tagli che la legge di stabilita’opera sulle spese della pubblica amministrazione. Le sommerelative alle spese rimodulabili accantonate e reseindisponibili per il Ministero, fatte le risorse destinateall’Expo 2015, ammontano a 38 mln per il 2015 e a 86,7 mlnper il 2016 e anni successivi., mentre si aggirano sui 7milioni annui i tagli ai consumi intermedi. Quanto al bilancio, lo stato di previsione del Ministerodelle infrastrutture e dei trasporti dispone uno stanziamentocomplessivo di 12,3 mld di euro di competenza per il 2014, dicui circa 6,9 mld relativi alle spese correnti e poco piu’ di5,4 mld alle spese in conto capitale. Il presidente dellaCommissione Altero Matteoli ha espresso un giudizio positivosull’impianto della manovra considerando la difficolta’complessiva che il Paese sta attraversando. L’esameproseguira’ la prossima settimana.

lcp/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su