Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: Santanche’, accuse ridicole. S’impone riforma giustizia

colonna Sinistra
Giovedì 24 ottobre 2013 - 09:18

Berlusconi: Santanche’, accuse ridicole. S’impone riforma giustizia

(ASCA) – Roma, 24 ott – ”Rinviare Berlusconi a giudiziosulla compravendita dei senatori e’ ridicolo”. Lo haaffermato Daniela Santanche’ intervenendo alla trasmissioneOmnibus su La7. ”Ormai – ha spiegato – lo sport preferito dialcuni e’ accusare Berlusconi. La procura di Napoli potrebbeiscriversi al club della pacificazione e ci sono procure chesi comportano come Santoro nella sua trasmissione, cheascoltano persone che hanno motivi altri per accusare ilpresidente Berlusconi. Ormai questo paese e’ cosi’, neprendiamo atto ma combatteremo fino alla fine”. Secondo Santanche’ ”ieri non c’e’ ne siamo accorti ma e’cambiata la Costituzione vigente perche’ noi parlamentari nonabbiamo vincolo di mandato”. E i 3 milioni riscontrati?”Dove? Dimostrati in che modo? Quando si tratta diBerlusconi ci sono sempre dei riscontri di carta.. Abbiamodato dei soldi che sono dichiarati a De Gregorio per i suoiCircoli italiani del mondo poi il tempo ci dira’ perche’questa persona ha fatto queste dichiarazioni e con qualeintento”. ”A questo punto – ha aggiunto – s’impone lariforma della giustizia che in questo paese non si e’ maipotuta toccare per il timore che potesse incidere su SilvioBerlusconi, perche’ tutto ruota intorno a lui”.

Quanto ai rapporti con il Governo, Santanche’ non temecontraccolpi dopo il rinvio a giudizio: ”Noi restiamo allostesso punto. Berlusconi ha voluto questo governo dellelarghe intese, siamo rimasti al punto del presidenteNapolitano ma la pacificazione non c’e”’. E laresponsabilita’ per Santanche’ e’ del Pd che ”ha detto noalla nostra richiesta di poter avere un parere della Cortecostituzionale sulla legge Severino” e ”che viene meno agliaccordi che ci sono stati per far nascere questo Governodelle larghe intese. La nomina della Bindi alla CommissioneAntimafia era forse un nome condiviso? Andiamo verso unGoverno monocolore”, ha concluso.

com-brm/mau/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su