Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Quagliariello, giustizia altra faccia medaglia, presto misure

colonna Sinistra
Mercoledì 23 ottobre 2013 - 16:35

Riforme: Quagliariello, giustizia altra faccia medaglia, presto misure

(ASCA) – Roma, 23 ott – Il tema della giustizia e’ ”l’altrafaccia della medaglia” del capitolo delle riformecostituzionali. Lo afferma il ministro per le Riforme,Gaetano Quagliariello intervenendo in Aula del Senato. ”Noituttavia – osserva -, abbiamo gia’ fatto una riformacostituzionale, quella dell’articolo 111 sul giusto processo,che deve essere ancora attuata”. ”Se prendo il documento della commissione degli espertiistituita dal presidente Napolitano nell’aprile scorso, e seconsidero quella commissione nella sua natura bipartisanaddirittura con la partecipazione del presidente della Scuoladella magistratura – prosegue Quagliariello -, leggo che tragli ambiti su cui si puo’ e si dovrebbe intervenire in questocampo vi sono ad esempio: dai limiti alla giurisprudenzacreativa all’effettivita’ delle garanzie nel procedimentopenale, dalle indagini preliminari alle intercettazioni,dalla custodia cautelare all’inappellabilita’ delle sentenzedi assoluzione per i reati di non grave allarme sociale,dalla deflazione del processo penale alla lotta alsovraffollamento carcerario, dal rapporto tra magistrati emezzi di comunicazione al fuori ruolo, dai magistrati inpolitica alla sottrazione della struttura amministrativa delCsm alle correnti della magistratura. Mi fermo qui. Sonosoltanto alcune delle riforme previste in quel documento”. ”Nella gran parte, direi nella quasi totalita’, taliriforme possono essere realizzate senza il ricorsoall’articolo 138 e quindi attraverso la legge ordinaria.

Voglio dunque comunicare ai senatori – afferma Quagliariello- che proprio per questo, con la collega Cancellieri, stiamoistituendo un tavolo che porti a una conferenza che guardiinsieme il tema della riforma dello Stato e quello dellariforma della giustizia e che impegni il governo su alcuneproposte presenti nel documento della commissionepolitico-istituzionale istituita dal presidente Napolitano,che lo stesso Capo dello Stato ha richiamato alla fine delsuo messaggio alle Camere di qualche settimana fa”.

com-njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su