Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Papa: Francesco telefona a sacerdote pistoiese

colonna Sinistra
Mercoledì 23 ottobre 2013 - 20:50

Papa: Francesco telefona a sacerdote pistoiese

(ASCA) – Firenze, 23 ott – Nel pomeriggio papa Francesco hatelefonato, di persona, a un parroco pistoiese (di originecongolese) che aveva aiutato una coppia di genitori, suoiparrocchiani, a scrivere una lettera in Vaticano chiedendoche fosse proprio il papa a battezzare Simone, il lorofiglioletto nato a fine giugno. Lo comunica la diocesi diPistoia.

”Ho provato una fortissima emozione. Sono ancora scosso.

Non capita tutti i giorni di alzare la cornetta e sentire chedall’altro lato c’e’ addirittura il Santo Padre”, e’ ilracconto di don Sebastiano Nawej Mpoy cinquantenne parroco diSan Sebastiano a Piuvica, nella immediata periferia diPistoia, fra i vivai attorno al Bottegone. ”Papa Francesco – prosegue il racconto – mi ha chiesto distare vicino a quei genitori, di pregare per loro, diaiutarli a crescere nella fede. Mi ha anche chiesto disalutare il vescovo Mansueto. E pensare – aggiunge – chequando ho ricevuto la telefonata ero pure un po’ seccatoperche’ stavo per iniziare la Messa”.

Un’oretta prima il papa aveva telefonato anche alcellulare di Alessandro Marchetta, il padre di Simone, untrentaquattrenne originario di Battipaglia. Impegnato in quelmomento in una riunione di lavoro (Alessandro e’ un impiegatoal Materassificio Pistoiese mentre la moglie Luana e’ unacasalinga), Alessandro non ha risposto davanti a un ‘numerosconosciuto’. E un po’, ovviamente, ora se ne rammarica.

Poche ore prima era arrivata, dal Vaticano, una cortesissimalettera con la quale gli uffici della Segreteria facevanopresente la impossibilita’ (”per i molteplici impegni inagenda”) di accogliere la richiesta di un battesimocelebrato in Vaticano dal papa. Dietro alla richiesta di Alessandro e Luana (31 anni) c’e’un n terribile fatto di cronaca: un tragico incidentestradale. Era il 9 settembre dello scorso anno quandoAlessandro, preparandosi ad andare fuori a pranzo con lamoglie e con la figlioletta Alessia, di un anno e mezzo,facendo marcia indietro con la sua automobile trovo’ lapiccola a terra, in un mare di sangue. Lui stesso l’aveva,inavvertitamente, investita. Arrivata all’ospedale, lapiccola era gia’ morta.

afe/mau  

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su