Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Nencini, Senato non e’ passacarte. Errore aver ceduto ad… (rpt)

colonna Sinistra
Mercoledì 23 ottobre 2013 - 20:26

Imu: Nencini, Senato non e’ passacarte. Errore aver ceduto ad… (rpt)

(Ripetizione corretta).

(ASCA) – Roma, 23 ott – ”Se i decreti importanti come questovengono presentati all’Aula del Senato ‘blindati’, facciamola fine dei passacarte e noi non siamo chiamati a svolgerequesto compito”. Lo ha detto il segretario del Psi, parlandoal Senato durante la discussione sulla conversione in leggedel decreto Legge Imu.

”La mia opinione da sempre e’ che l’Imu sulla prima eunica casa di proprieta’, comprata con il risparmio dellefamiglie, non debba essere soggetta a tassazione e non e’accettabile il giudizio secondo il quale altrove nel mondo lacasa e’ soggetta quasi ovunque a tassazione. Bisognasmetterla di prendere esempi a seconda di cio’ che ci tornacomodo”, prosegue nel suo intervento Nencini. ”Ogni Paeseha forme di risparmio diverse. In Italia il 75% degliitaliani e’ proprietario di casa, l’abitazione e’ un benerifugio e se noi vivessimo altrove utilizzeremmo forme dirisparmio diverse” ”L’errore e’ stato quello di non averprevisto un parametro per misurare la ricchezza”, osservaNencini secondo cui ”non si puo’ far pagare l’Imu a unpensionato che vive in una casa con due stanze allo stessomodo di chi possiede ricchezza e ha una sicurezzaeconomica”. ”L’errore – aggiunge – e’ aver ceduto politicamente achi ha imposto una misura iniqua che ha un peso di ritornosulle amministrazioni locali. I sindaci che utilizzavanol’introito dell’ Imu per coprire servizi alla persona, sitroveranno in difficolta’ e noi non possiamo lasciare inmutande quei sindaci” ”Dobbiamo fare – aggiunge Nencini -cio’ che non ha fatto il governo precedente: esigere che i 4mld di Ici che abbiamo condonato al Vaticano sui suoiimmobili commerciali vengano restituiti ai Comuni per coprirei servizi primari alle persone”. ”Il decreto avrebbedovuto, ma non lo ha fatto, sposare un criterio: quello dispostare la fiscalita’ dal lavoro e dalla produzione allarendita. E’stata una straordinaria occasione perduta”,conclude. com-brm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su