Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: M5S Camera, su sanita’ governo mente ancora

colonna Sinistra
Lunedì 21 ottobre 2013 - 16:38

Legge stabilita’: M5S Camera, su sanita’ governo mente ancora

(ASCA) – Roma, 21 ott – ”Ora che il testo della Legge distabilita’ e’ definitivo, scopriamo che nel 2015 i tagli neiconfronti del personale sanitario ammonteranno a 540 milionidi euro e, nel 2016, a 610. Ancora una volta il Paese devefare i conti con un governo che mente ai suoi cittadini e conun ministro, quello della Salute, che solo alcuni giorni fascriveva: ”E’ la prima volta in 10 anni che non ci sonotagli alla sanita’ (…) abbiamo messo in sicurezza la salutedegli italiani per i prossimi anni”’. Lo dichiarano ideputati del Movimento 5 Stelle in commissione AffariSociali.

”I nostri governanti – affermano i deputati del M5S – sisono dimenticati diprecisare all’opinione pubblica che lostop ai tagli avrebbe riguardato solo il 2014 mentre, per idue successivi, i tagli (perche’ di questo si tratta) peroltre un miliardo di euro colpiranno il personale dipendentee convenzionato del Ssn. In particolare, riguarderanno ilblocco dell’indennita’ di vacanza contrattuale fino al2017”.

”Il ministro Lorenzin – proseguono i deputati del M5S -afferma che nella Legge di stabilita’ non ci sono tagli, masolo il blocco del turnover, che riguarda tutta la Pubblicaamministrazione. A noi queste parole sembrano un modo un po’furbetto per giocare con i numeri perche’ se, turnover o nonturnover, i tagli avvengono, di tagli si tratta. Inoltre ilministro afferma che tale blocco non riguarderebbe beni,servizi o la spesafarmaceutica. E’ un fatto che confermiamo.

Infatti, ad essere intaccato e’ il personale sanitario: nonesattamente un dettaglio all’interno del comparto. Nei giorniscorsi – ricordano – siamo stati oggetto di attacchi da partedi altre forze politiche per il fatto che, in sede dicommissione e presso i media, avevamo paventato lapossibilita’ che i tagli sarebbero stati effettuati.

Purtroppo, avevamo ragione a sollevare il problema”.

”Auspichiamo che nelle prossime ore il governo abbia ladecenza di interrompere questo flusso di informazionifuorvianti e false, parlando in termini reali al Paese. Perparte nostra – concludono i deputati M5S – riteniamo che nonsolo il nostro sistema sanitario non vada tagliato, ma cheoccorra agire in controtendenza: investendo”.

com-ceg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su