Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scelta civica: Borletti Buitoni, da Mauro uso partito per altro progetto

colonna Sinistra
Venerdì 18 ottobre 2013 - 15:57

Scelta civica: Borletti Buitoni, da Mauro uso partito per altro progetto

(ASCA) – Roma, 18 ott – ”Secondo me il ministro Mauro hausato Scelta Civica pensando a un altro progetto che non e’la costruzione di Scelta Civica. Una buona parte dei senatoriche hanno sottoscritto il documento che ha di fattopoliticamente sfiduciato Mario Monti, ha ritenuto SceltaCivica non la fine di un progetto preciso ma un passaggio perconvergere in un altro contenitore. Il che non deve essereper forza una scelta colpevole ma non e’ la scelta dellamaggioranza delle persone che hanno voluto creare SceltaCivica”. Lo ha dichiarato Ilaria Borletti Buitoni,parlamentare di Scelta Civica e sottosegretario ai BeniCulturali, intervenendo a ‘Effetto Giorno’, programma diRadio 24.

”In Scelta Civica succede quello che potrebbe accadere inaltre forze politiche – sostiene Borletti Buitoni – dellefibrillazioni, che in questo caso sono state anche moltoforti, legate a una diversa valutazione di quello che deveessere il ruolo del partito nei confronti dell’azione digoverno. Io sono con Monti e soprattutto condivido delpresidente Monti la critica costruttiva che lui fa neiconfronti del Governo per spingerne l’azione riformista, cosache peraltro fa parte integrante del programma di SceltaCivica”. Quindi prosegue: ”Ho la certezza che nella nostraformazione politica ci siano persone, e per fortuna sono lamaggioranza, che credono fermamente in un progetto riformistae che sono disposte a un impegno diretto per ilraggiungimento di questo obiettivo; ci sono poi anche altrepersone che hanno ritenuto questo partito un traghetto versoaltri lidi politici. Mi sembra che, con le dimissioni diMario Monti, siamo arrivati da questo a un chiarimentointerno che non escludo possa essere anche positivo. Credoche il ministro Mario Mauro abbia dichiarato moltochiaramente la sua disponibilita’ a entrare in uncontenitore, che lui chiama Partito Popolare Europeo, chepossa aggregare altre forze politiche. Lo ha fatto a titolopersonale perche’ non vi e’ stato alcun dibattito interno alpartito in questo senso”.

com-sgr/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su