Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

colonna Sinistra
Giovedì 17 ottobre 2013 - 14:19

Legge stabilita’: Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

(ASCA) – Roma, 17 ott – Le critiche sui contenuti della leggedi stabilita’ arrivate da una parte del Pdl ”non vannoricondotte a un mero dibattito interno di partito, o a ungiudizio finale sul Governo, come se domani mattina sidovesse decidere tra fiducia e sfiducia”. Lo ha chiarito inuna nota il deputato del Pdl, Raffaele Fitto. ”A scanso di equivoci o di interpretazioni volutamentedistorte, che gia’ vedo nelle dichiarazioni di chipregiudizialmente si esprime a favore della compaginegovernativa anche prescindendo dai contenuti e dal meritodelle questioni – ha chiarito l’ex ministro – desideroribadire che le critiche e le preoccupazioni da noi mosse (econfermate, e se possibile aggravate) sui contenuti dellalegge di stabilita’, non vanno ricondotte a un mero dibattitointerno di partito, o a un giudizio finale sul Governo, comese domani mattina si dovesse decidere tra fiducia esfiducia.

Non e’ questo il punto, e non e’ serio ne’ utile un approccioda teatrino della politica, che sacrifica i contenuti abeneficio delle battute e delle controbattute”.

”Torno ai punti decisivi. Primo, la nuova tassazionesulla casa – ha sottolineato – desta enormi preoccupazioni.

E’ sufficiente aprire i quotidiani di oggi per trovarescenari e cifre che rischiano di determinare per il 2014situazioni equivalenti, se non peggiori, rispetto al 2013.

Secondo, apprendiamo oggi l’esistenza di ulteriori aumenti diaccise e di una raffica di ulteriori incrementi fiscali chescatterebbero qualora la spending review non avesse risultatiimmediati. Terzo – ha aggiunto – resta un’architetturacomplessivamente rinunciataria della manovra (pochi tagli dispesa e modesti tagli di tasse), che ha generato delusioneanche nelle forze sociali tradizionalmente impegnate in unadirezione di ammodernamento e riforma, e che non garantisceal Paese la scossa necessaria per la ripresa. ”E’ di questo, non di altro, che bisogna discutere,quando si parla di legge di stabilita’. E dinanzi a tuttoquesto, confermo il nostro impegno per migliorareprofondamente il provvedimento, in sede parlamentare”, haconcluso Fitto.

com-brm/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su