Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Immigrati: Schulz, servono strumenti di migrazione legale verso l’Europa

colonna Sinistra
Lunedì 14 ottobre 2013 - 13:33

Immigrati: Schulz, servono strumenti di migrazione legale verso l’Europa

(ASCA) – Roma, 14 ott – Sul fronte dell’emergenzaimmigrazione ”necessitiamo di strumenti per una migrazionelegale verso l’Europa, invece di una disordinata migrazioneillegale”.

Lo ha detto il presidente dell’europarlamento, MartinSchulz, intervistato dalla trasmissione radiofonica ‘Prima ditutto’.

”E’ chiaro che noi necessitiamo di un sistema legale perl’immigrazione”, ha risposto Schulz ad una domanda sul reatodi immigrazione clandestina vigente in Italia. ”Stati uniti,Canada, Argentina, Nuova Zelanda, Australia, tutti grandipaesi dove storicamente e’ diretta l’immigrazione – haosservato il presidente dell’euro parlamento – hanno unsistema di immigrazione legale, che tutti gli europeiutilizzano nei loro spostamenti migratori. Il Papa, peresempio – ha proseguito Schulz – e’ un discendente di quegliitaliani che sono espatriati anni fa in Argentina. E’ orapertanto che anche l’Europa abbia finalmente un sistemalegale, e questo deve avvenire subito. Uno schiaffo, quindi,contro le bande di trafficanti che utilizzano la disperazionedei rifugiati per guadagnare molto denaro”.

Secondo Schulz, inoltre ”noi come europei siamo obbligatia fare tutto il possibile poiche’ queste tragedie non siripetano. Un passo in avanti e’ stato fatto dal ministrodell’Interno con Frontex, che da’ la possibilita’ diintercettare le barche per organizzare prima l’aiuto a questepersone. Quello che ci manca – ha ammesso il rappresentantedegli eurodeputati – sono gli strumenti per l”aiutotemporaneo ai rifugiati, in particolare i rifugiati chescappano da zone di guerra o da zone dove sono in corsocatastrofi naturali”. Schulz si e’ detto, inoltre, ”molto colpito dallapersonalita’ del papa” che ha incontrato stamane e con ilquale ha ”parlato intensamente dei rapporti tra Americalatina e Europa”.

Sul fronte della politica interna italiana, infine, ilpresidente dell’europarlamento ha definito un ”caro amico”il presidente del Consiglio, Enrico Letta. ”Penso – ha dettoSchulz – che il governo Letta-Alfano dara’ inizio nellastoria del parlamento a un nuovo capitolo e penso che dara’nuova speranza”.

com-stt/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su