Header Top
Logo
Lunedì 24 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Violenza donne: Barani (Gal), ok dl ma dopo cura estirpare patologia

colonna Sinistra
Venerdì 11 ottobre 2013 - 13:16

Violenza donne: Barani (Gal), ok dl ma dopo cura estirpare patologia

(ASCA) – Roma, 11 ott – ”Quella che si propone qui oggi e’una cura, noi siamo assolutamente contrari alla patologia.

Purtroppo, in tempi rapidi, e’ solo sulla cura che si puo’intervenire e non verremo meno a questo compito. Il mioaugurio, l’invito che rivolgo in questa Aula solenne, e’ chepero’ non ci si fermi alla cura ma si proceda ad estirpareuna patologia paragonabile alle peggiori tra le malattieconosciute”. Cosi’ il senatore del gruppo Grandi Autonomie eLiberta’ Lucio Barani, annunciando, nell’Aula di PalazzoMadama, il voto favorevole del Gal alla conversione del dlsul femminicidio. ”Non credo – ha aggiunto Barani – che nella donna siaintrinseca una sorta di naturale debolezza che necessiti diuna specifica tutela come puo’ essere invece nei casi deiminori. Sono fautore e convinto sostenitore di una parita’sostanziale tra i generi e credo sia paradossale procedere aduna diversificazione tra i sessi quando si vuole affermarel’assoluta e totale parita’ che intercorre tra essi. Questoin linea di principio. Nei fatti pero’ troppo spesso non e’cosi’ e come accade anche in altri ambiti c’e’ una parte chevuole sopraffare l’altra, con violenza sia fisica chepsicologica e questo e’ inaccettabile, intollerabile. Ingenerale non sono favorevole a tutele specifiche chemortificano la persona con classificazioni di varia natura evario genere. Ribadisco, infatti, che a mio avviso laquestione e’ tutta culturale e che e’ sui nostri figli e suinostri nipoti che dovremmo lavorare affinche’ gli indecentiepisodi di violenza che si registrano quotidianamente ascapito delle donne non si verifichino in futuro”. com-ceg/sam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su