Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

colonna Sinistra
Venerdì 11 ottobre 2013 - 10:56

Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

(ASCA) – Roma, 11 ott – Berlusconi affermi che AngelinoAlfano e’ il suo successore, se no meglio allora unaseparazione consensuale in due partiti. E’ quanto affermal’esponente del Pdl, Fabrizio Cicchitto, in un’intervista alquitidiano ‘Libero’. ”Riteniamo che sia venuto il momento di dare risposterazionali e realistiche al drammatico ma confuso dibattitoche e’ in corso nel PDL”, afferma Cicchitto, per il quale”l’ipotesi unitaria per essere reale, dinamica e competitivanon puo’ che fondarsi esplicitamente sulla sceltainterconnessa di due personalita’ quali quella di SilvioBerlusconi e quella di Angelino Alfano”.

”Berlusconi – prosegue – deve esplicitamente affermareche Angelino Alfano e’ il suo successore per cio’ cheriguarda le future partite elettorali-istituzionali, tacitarele contestazioni interne che vanno evidentemente superateanche con onesti compromessi fra le varie sensibilita’ epersonalita’. In questo modo si puo’ combinare insieme lacontinuita’ – Berlusconi – con la novita’ – Alfano – chedovrebbe sommare insieme le cariche di segretario del partitoe di vicepresidente del consiglio, puntando a far durare ilgoverno fino al 2015 e a contrapporre alla ‘novita”costituita da Renzi, un candidato altrettanto innovativo,giovane e sostenuto da tutti nel centrodestra quale sarebbeappunto Alfano”. ”Questa scelta, poi – conclude – potrebbe anche essereconvalidata anche dalle primarie. Qualora questa realta’ cheriteniamo preferenziale non sia possibile, meglio allora unaseparazione consensuale in due partiti: il PDL , piu’moderato, e Forza Italia, piu’ movimentista e conflittuale. Idue partiti potrebbero essere collegati da un pattofederativo e da un comune riferimento a Berlusconi chedovrebbe trovare nelle condizioni assai difficili che siprofilano, un ruolo di alto profilo, di natura carismatica ecomunicativa”.

Infine sull’esecutivo in carica Cicchitto afferma: ”Contutti i suoi limiti e le sue profonde contraddizionirimaniamo dell’avviso che con il governo Letta- Alfano sipuo’ salvare il salvabile cercando di rimettere in motol’economia e realizzando incisive riforme istituzionali”.

com-sgr/sam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su