Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge stabilita’: Rughetti (Pd), dia un segnale forte al Paese

colonna Sinistra
Giovedì 10 ottobre 2013 - 16:56

Legge stabilita’: Rughetti (Pd), dia un segnale forte al Paese

(ASCA) – Roma, 10 ott – ”La legge di stabilita’ deve dare unsegnale. Sono anni che i Comuni danno dei contributiimportanti al risanamento della finanza pubblica, conquest’anno arriviamo a 10 mld di euro, e’ giunto il momentoche altri comparti della Pubblica amministrazione faccianodei sacrifici e i comuni tornino a poter respirare”. E’quanto afferma il deputato del Pd Angelo Rughetti a marginedei lavori parlamentari commentando il Dl manovrina varatoieri sera dal Governo.

”Ieri abbiamo approvato – prosegue il deputato – unanuova risoluzione per la nota di aggiornamento al Def cheprevede che la service tax avra’ un elemento diprogressivita’. Questo ci fa recuperare cio’ che avevamoperso nella nuova articolazione dei tributi immobiliariperche’ pagheranno di piu’ coloro che hanno abitazioni convalore patrimoniale maggiore. La service tax sara’ un’impostache tornera’ nella piena e completa disponibilita’ deiComuni. Questo consentira’ ai cittadini di pagare e di vederecosa i Comuni faranno con i soldi che incasseranno dallaservice tax”.

”E’ possibile e ormai necessario rivedere i vicoli delpatto di stabilita’ interno per i Comuni – aggiunge Rughetti- Per rilanciare la spesa per investimenti del paese serverivedere la spesa per investimenti dei Comuni perche’ unaspesa produttiva, perche’ spalmata su tutto il territorionazionale, e’ facilmente gestibile, ha effetti immediatiperche’ permette ai piccioli artigiani, ai picciolicommercianti, alle piccole imprese di tornare a svolgere laloro funzione”. Il deputato del Pd conclude: ”Il Governo con la Manovrinaha fatto bene a mettere in sicurezza i conti noi siamotornati ai parametri che L’UE ci aveva assegnato, ci siarriva non alzando nuove tasse ma stringendo la cinghia dovee’ ancora possibile. Speriamo che l’inasprimento neiconfronti dei comuni sia rivisto durante la discussione inparlamento. I comuni hanno gia’ dato”.

com-sgr/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su