Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Giovedì 10 ottobre 2013 - 19:42

Camera: Boldrini riceve ambasciatore Usa

(ASCA) – Roma, 10 ott – La Presidente della Camera deideputati, Laura Boldrini, ha ricevuto questo pomeriggiol’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America, John R. Phillips,in visita di cortesia in seguito alla sua recente nomina. Tra i temi affrontati durante il colloquio, si legge in uncomunicato, le recenti iniziative assunte dal Parlamento edal Governo in materia di violenza di genere e la situazionein Medio Oriente e nei Paesi del Nord Africa, conl’aggravarsi dell’instabilita’ in Libia. ”La situazione inLibia desta grande preoccupazione”, ha detto la PresidenteBoldrini. ”E’ con sollievo che ho appreso della liberazionedel Primo Ministro Ali Zeidan, che abbiamo accolto allaCamera dei deputati solo pochi mesi fa. Tuttavia, cio’ che e’successo stamane a Tripoli, con il presunto rapimento delPrimo Ministro, rende ancora piu’ urgente e necessario ilsostegno della comunita’ internazionale – e dell’Italia inparticolare – alle istituzioni di transizione libiche.”Riguardo alla perdurante crisi economica, la Presidente hasottolineato la necessita’ di investire nei giovani e nelleiniziative di start-up, soprattutto nel campodell’innovazione e delle nuove tecnologie. ”Gli ostacoliprincipali che si frappongono a chi decide di intraprenderequesto cammino, a chi desidera innovare per crescere – haaffermato la Presidente – sono due: essenziale e’ l’accessoal credito, ancora troppo difficile in Italia; drammatica e’poi l’assenza di fiducia non solo nelle prospettiveeconomiche del Paese, ma anche nelle Istituzioni chedovrebbero attuare le politiche di sostegnoall’imprenditoria”. ‘ ‘E la mancanza di fiducia nelle Istituzioni e nellaclasse politica”, ha proseguito la Presidente Boldrini,”genera anche i sentimenti che sono alla base dellerichieste di abolizione del finanziamento pubblico aipartiti. Il sistema politico statunitense, cosi’ diverso daquelli europei, dimostra quali possano essere le conseguenzeladdove si privilegia il ricorso ai fondi privati per potersvolgere attivita’ politica. L’integrita’ del processodemocratico puo’ essere intaccata dall’afflusso difinanziamenti provenienti da quelli che gli anglosassonidefiniscono gli ”special interest groups”, i gruppiportatori di interessi: grandi aziende e multinazionali,nonche’ lobbies di vario genere. La politica e’ un’attivita’nobile, un’attivita’ che dovrebbe porsi al servizio deicittadini. A farla non dovrebbero essere solo le forzepolitiche che possono godere di cospicui finanziamentiprivati”.

com-fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su