Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pdl: Quagliariello, nuovi gruppi? Non li facciamo perche’ lo chiede Pd

colonna Sinistra
Mercoledì 9 ottobre 2013 - 08:51

Pdl: Quagliariello, nuovi gruppi? Non li facciamo perche’ lo chiede Pd

(ASCA) – Roma, 9 ott – ”Nuovi gruppi parlamentari sarebberostati indispensabili se nel voto di fiducia il Pdl si fossespaccato. Questo non e’ successo e non li facciamo certo oraperche’ ce lo chiede Epifani”. In un’intervista ad Avvenireil ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello lancia unanuova stoccata al segretario del Pd, ma anche all’ala duradel suo partito, guidata da Verdini e Santanche’: ”Nonfaccio liste di proscrizione ne’ partecipo alla stesura diorganigrammi. La linea politica pero’ si e’ affermata nelvivo di una battaglia senza precedenti. C’e’ stato unoscontro e noi abbiamo vinto. Ora la linea non puo’ esserepiu’ in discussione e finche’ riusciremo a realizzare incondizioni cosi’ difficili parte del nostro programma, ilgoverno non avra’ nulla da temere”. Chi non capisce e’fuori? ”L’adesione a un partito non e’ un atto di fede, macerto le distanze devono essere sopportabili. Se avessimoperso, il problema ce lo saremmo posto noi. Ora, invece,appartiene ad altri: devono riflettere e decidere. Poi cisara’ comunque un momento nel quale ruoli ed equilibridovranno essere rivisti e gli strumenti di democrazia internaattivati”.

Poi Quagliariello dice no a un congresso chiesto da Fitto:”Un tradizionale congresso di partito in questo momentosignificherebbe tornare indietro a prima del ’94.

sarebbe come dire: mettiamo da parte il berlusconismo econtiamo il peso delle correnti. Ci sono altri modi pergarantire gli equilibri e la democrazia interna”.

com-brm/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su