Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Immigrati: vescovo Gibuti, Somali e Eritrei via da guerra e schiavitu’

colonna Sinistra
Venerdì 4 ottobre 2013 - 18:26

Immigrati: vescovo Gibuti, Somali e Eritrei via da guerra e schiavitu’

(ASCA) – Roma, 4 ott – ”I somali scappano da una guerraventennale mentre gli eritrei fuggono dalla dittatura, unadelle piu’ feroci dei nostri giorni, che li costringe a unservizio militare infinito e a uno stato di schiavitu’legalizzato, un paese definito dalle associazioni umanitarieuna prigione a cielo aperto”.

A parlare e’ monsignor Giorgio Bertin, vescovo di Gibuti eamministratore apostolico di Mogadiscio, che in un’intervistaall’agenzia MISNA commenta la tragedia di Lampedusa. ”i benie le aspirazioni a cui queste persone aspirano non sonoimpossibili da realizzare nei loro paesi ammesso che anchenoi – con le adeguate politiche e pressioni internazionali -favoriamo il diffondersi di pratiche democratiche”, aggiungeil vescovo, secondo il quale ”l’unica risposta a quello chesbrigativamente viene definito ”il problemadell’immigrazione’, ma che spesso nasconde il dramma dipersone in fuga da conflitti e carestie e’ creare condizionidi vita dignitose nei loro paesi”. Nel frattempo, pero’,”bisogna fare in modo di aprire corridoi umanitari chepermettano a queste persone di arrivare legalmente in Europa,senza mettere in pericolo la loro vita”.

red-uda/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su