Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Immigrati: Napolitano, impegno per evitare tragedie

colonna Sinistra
Giovedì 3 ottobre 2013 - 11:04

Immigrati: Napolitano, impegno per evitare tragedie

(ASCA) – Roma, 3 ott – Impegno per evitare il ripetersi ditragedie che vedono protagonisti i nuovi migranti, i profughie maggiore sensibilita’ per la politica dell’asilo. E’ quantosollecita il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitanoin un messaggio inviato al Direttore generale dellaFondazione Migrantes, Mons. Giancarlo Perego in occasionedella presentazione del ”Rapporto Italiani nel Mondo 2013”. ”L’attenzione che va data al fenomeno degli italianiall’estero – rileva Napolitano – non deve pero’ farcidimenticare che l’Italia continua ad essere paese didestinazione e di transito di nuovi migranti e soprattutto diprofughi che provengono dalle varie aree di crisi. Latragedia di Ragusa con 13 morti vittime di criminali scafisti- scrive il Capo dello Stato evidentemente non ancora aconoscenza, nel momento della stesura del messaggio, delledecine immigrati morti in queste ore davanti le coste diLampedusa causa un incendio scoppiato a bordo di un barcone -scuote le nostre coscienze e impone a noi tutti di porre inessere le misure necessarie per evitare il ripetersi diqueste tragedie. Il drammatico crescere di fenomeni di fugada paesi in guerra e da regimi oppressivi ci obbliga adaffrontare specificamente con assai maggiore sensibilita’ iproblemi di una politica dell’asilo”.

Nel Rapporto, rileva il Capo dello Stato, ”vienedocumentata con ricchezza di analisi e di dati statistici lasituazione particolare dell’Italia come paese coinvolto neiflussi di mobilita’ in entrata e in uscita e cioe’ dalpassato emigratorio alla piu’ recente realta’ di paesedestinatario di immigrazione. Negli ultimi anni,caratterizzati da una grave crisi economica ed occupazionale,lasciano l’Italia per motivi di studio e di lavoro moltinostri concittadini, soprattutto giovani con alti livelli diistruzione e professionalita’ qualificata, direttispecialmente verso economie emergenti che offrono maggioriopportunita’ di lavoro. Sono convinto – aggiunge Napolitano -che esperienze di arricchimento del percorso professionale epersonale compiute all’estero siano importanti soprattuttoper le giovani generazioni. Deve naturalmente trattarsi diuna scelta e non di un obbligo ed e’ comunque auspicabileprevedere la possibilita’ di un pieno reinserimento in Italiache valorizzi tali esperienze a beneficio del nostro sistemaproduttivo e del mondo della ricerca”.

com-fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su