Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Pannella, da dibattito Senato forse annuncio qualcosa di nuovo

colonna Sinistra
Mercoledì 2 ottobre 2013 - 14:41

Governo: Pannella, da dibattito Senato forse annuncio qualcosa di nuovo

(ASCA) – Roma, 2 ott – ”E’ accaduto oggi in Senato qualcosache puo’ forse rappresentare l’annuncio di una cosastraordinariamente nuova”. Lo ha detto Marco Pannella, indiretta a Radio Radicale, commentando l’intervento delsenatore del gruppo Autonomia e Liberta’ Luigi Compagna,vicino al Pdl, che ha aperto il dibattito sulla fiducia algoverno Letta parlando della illegalita’ della giustiziaitaliana, delle carceri, dei referendum radicali, eannunciando anche il suo voto favorevole al governo. ”Io, che da un anno vado ripetendo che se avessi potutoscegliere tra l’esercizio di diritti civili di questo Statoitaliano o dello Stato pontificio, con quel che e’ accadutoal di la’ del Tevere, avrei preferito lo Stato Pontificio,come e’ oggi – aggiunge Pannella – dico che potrebbe darsiche anche da quest’altra parte sia accaduto qualcosa disimile, con l’intervento in apertura di dibattito delsenatore Luigi Compagna, un intervento che non capita disentire spesso. Un intervento che ha dato la direzione, contoni e contenuti che sarebbero in grado di dirigere lagalassia radicale. Lo dico con emozione”. ”Berlusconi aveva ribadito firmando i nostri referendum,come motivo del nostro convergere, tre cose: i 12 referendum,con quella motivazione classicamente volteriana; lanecessita’ di una amnistia; il sostegno al governo. Lo avevafatto platealmente, direi”, ha detto Pannella, il quale,ricordando il momento della firma di Berlusconi suireferendum, ha aggiunto: ”Nelle precedenti 48 ore mi erasembrato che fosse un tantino in dubbio”. Quindi conclude: ”Fino a un’ora fa mi chiedevo comeavremmo dovuto giudicare quel che stava accadendo. E’accaduto che io – l’ho raccontanto in questi ultimi giorni -con l’aiuto di Gianni Letta, al quale il Paese e noi tuttidobbiamo tanto, ho cercato di contattare Berlusconi. Silvionon mi ha telefonato. Ora pero’ la piantina e’ uscita fuori.

Quel seme poteva anche non svilupparsi. Invece e’ apparso, eforse anche questo e’ l’annuncio di qualcosa di nuovo, comedall’altro lato del Tevere, e’ accaduto che quel che noi,nella nostra alterita’, abbiamo seminato”. com-sgr/cam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su