Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lavoro: Coldiretti, 400mila laureati in fuga da Italia dei disoccupati

colonna Sinistra
Martedì 1 ottobre 2013 - 10:31

Lavoro: Coldiretti, 400mila laureati in fuga da Italia dei disoccupati

(ASCA) – Roma, 1 ott – La disoccupazione record ha spintooltre 400mila italiani laureati, titolari di diplomiuniversitari e dottorati di ricerca, a lasciare l’Italia e avivere attualmente all’estero. E’ quanto emerge da unaanalisi della Coldiretti sui dati dell’Ocse in occasionedella diffusione dei dati Istat sull’occupazione ad agostoche evidenziano il record della disoccupazione giovanile. Il7,9 per cento dei ”cervelli” italiani – sottolinea laColdiretti – e’ gia’ stato costretto ad emigrare all’esteroanche per trovare migliori opportunita’ di lavoro chel’Italia non sembra essere in grado di offrire. La situazionepotrebbe peggiorare a breve con ben il 59 per cento deigiovani studenti che si e’ dichiarato pronto ad espatriareperche’ non vede nel futuro prospettive occupazionali inItalia, secondo l’analisi Coldiretti/Swg. Con la fuga deigiovani cervelli all’estero viene a meno il necessarioricambio generazionale e si mette a rischio la ripresadell’Italia che – sottolinea la Coldiretti – e’ nelle mani diuna classe dirigente impegnata nella politica, nell’economiae nella pubblica amministrazione che ha una eta’ media di 58anni, la piu’ alta tra tutti i Paesi europei. I dirigentipiu’ anziani si trovano peraltro nel mondo economico dove ilrecord e’ fatto segnare dagli istituti di credito, con l’eta’media dei presidenti e degli amministratori delegati deiprincipali gruppi bancari italiani che sfiora i 70 anni. Ilrischio – conclude la Coldiretti – e’ che ad essere vecchiesiano soprattutto le idee con le quali si vuole affrontare lacrisi perche’ l’Italia ha bisogno di pensare al futurosecondo prospettive di lungo periodo che troppi ”potenti”non hanno.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su