Header Top
Logo
Venerdì 17 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Province: Saitta, con abolizione si rischio aumento spese per 2 mld

colonna Sinistra
Giovedì 26 settembre 2013 - 14:20

Province: Saitta, con abolizione si rischio aumento spese per 2 mld

(ASCA) – Roma, 26 set – Con l’abolizione delle province sirischia un aumento della spesa pubblica di circa 2 miliardidi euro a fronte di un risparmio di 11 milioni dovuto allariduzione dei compensi degli amministratori. A denunciarloe’ stato il presidente dell’Upi e della Provincia di Torino,Antonio Saitta, che alla vigilia del voto in ConferenzaUnificata sul disegno di legge che contiene le misure sullecitta’ metropolitane, sulle province e sulle unioni deicomuni, ha tenuto una conferenza stampa per ribadire che ”ilprovvedimento e’ incostituzionale, che aumenta la spesapubblica, che cancella la democrazia e che crea disservizi ecaos”. Saitta ha puntato l’indice contro il Governo ”che e’vittima di un annuncio” ed ha spiegato che con il passaggiodella gestione delle scuole dalle province ai comuni ci sara’un aumento della spesa di 640 milioni l’anno. ”A questacifra – ha spiegato Saitta – si arriva sommando le spesaper il riscaldamento degli edifici (424 mln), con i maggioricosti per la manuntenzione (176 mln) fino alle spese per laprogettazione dei lavori e il collaudo (45 mln)”. Secondo ilpresidente dell’Upi un notevole aumento della spesa pubblica(1,4 miliardi) si avrebbe con il pssaggio di funzioni dalleProvince alle Regioni. ”Per anni abbiamo attuato delleeconomie di gestione – ha concluso – che in questo casosalterebbero e con la frammentazione delle funzioni in capoalle regioni, i costi tornerebbero ad aumentare”.

rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su