Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Zanda, una crisi non conviene al Pdl. Tanto non si vota

colonna Sinistra
Giovedì 26 settembre 2013 - 08:49

Governo: Zanda, una crisi non conviene al Pdl. Tanto non si vota

(ASCA) – Roma, 26 set – ”Non credo che il Pdl aprira’ unacrisi che non puo’ portare ad elezioni immediate. Una leggeelettorale che fa schifo ci fa rifiutare il ritorno alvoto”. Ad ogni modo ”non e’ accettabile che voglio farcuocere l’Italia e il governo Letta a fuoco lento, con questostillicidio di minacce. Le dimissioni non si annunciano, sidanno. Si prendano le loro responsabilita’: se vogliono stareal governo ci stiano in modo pieno, altrimenti lo dicanochiaramente”. Cosi’ il capogruppo Pd al Senato, Luigi Zanda,ha commentato la decisione dei parlamentari Pdl di firmare leproprie dimissioni in attesa di vedere come andra’ il votosulla decadenza di Silvio Berlusconi. In un’intervista al’Corriere della Sera’, Zanda ha spiegato di vedere ”ragioniformidabili per garantire all’Italia un minimo di stabilita’,nella fase di crisi piu’ lunga e dolorosa, sul pianoeconomico e sociale, degli ultimi settant’anni”. Governare con il Pdl, ha aggiunto Zanda, ”non e’ duro, e’durissimo. Perche’ sono gravissimi i problemi del Paese,perche’ c’e’ una alleanza di necessita’ con un nostroavversario politico naturale e perche’ la quotidiana minacciadi staccare la spina rende tutto piu’ difficile. A Berlusconi vorrei ricordare che il mondo ha dei problemi piu’ grossidel suo destino personale”, ha concluso.

brm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su