Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Partiti: Pisicchio (Cd), serve equilibrio degno di grande democrazia

colonna Sinistra
Mercoledì 25 settembre 2013 - 19:31

Partiti: Pisicchio (Cd), serve equilibrio degno di grande democrazia

(ASCA) – Roma, 25 set – ”Sulla spinosa questione delfinanziamento ai partiti serve un punto d’equilibrioall’altezza di un grande paese democratico”. Lo afferma ilpresidente del gruppo Misto alla Camera e vicepresidente diCentro Democratico, Pino Pisicchio. ”In questo momento – aggiunge Pisicchio – dominano duevisioni contrapposte ed inconciliabili. La prima vedenell’abolizione del finanziamento un’ adesione fideistica alsignificato salvifico dell’annientamento dei partiti.

Un’ideologia anti-partitica che si fa scudo di un sentimentolegittimo di condanna degli abusi, tanto piu’ odiosi perche’commessi in periodo di crisi economica. Questa visionepropone una brusca semplificazione: via i partiti, via sefosse possibile anche il parlamento. Un capo solo al comandonominato attraverso una forma di democrazia diretta”. ”Il secondo atteggiamento, al contrario – prosegue -ignora il cambiamento dei tempi e non vede negli sprechi unadegenerazione del sistema. Una visione sbagliata, come laprima. Dovremmo ricordare che la Repubblica trova origine dalComitato di Liberazione Nazionale, composto proprio daipartiti antifascisti. Si discute dell’Art. 49 dellaCostituzione e sulla regolazione giuridica dei partiti. Ipadri costituenti Mortati e Moro volevano scolpire nellaCostituzione il metodo democratico anche all’interno deipartiti. Da 67 anni attendiamo di regolare la forma partito,che precede anche il finanziamento. ”Si debba tornare a costruire una forma partito capace dicostruire una nuova classe dirigente. La politica non puo’essere una professione, ma neanche l’arena di dilettanti allosbaraglio”, conclude Pisicchio. com-sgr/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su