Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Siderurgia: Pd, governo convochi tavolo nazionale

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2013 - 17:48

Siderurgia: Pd, governo convochi tavolo nazionale

(ASCA) – Roma, 24 set – Il coordinamento nazionale sullasiderurgia del Partito Democratico, riunito da MatteoColaninno, responsabile Economia e Lavoro della segreterianazionale del Pd, esprime in una nota ”forte preoccupazioneper la fase di elevatissima criticita’ del settoresiderurgico del nostro Paese, come segnala l’aggravarsi delleemergenze produttive, finanziarie e giudiziarie in varistabilimenti della filiera. A Piombino la Lucchini senzainterventi puo’ chiudere in poche settimane, la Terni AST nontrova acquirenti e perde mercato a favore di produttoristranieri, Riva Acciai e’ bloccata dal combinatomagistratura-proprieta’. Ilva sta applicando l’AIA, ma devefare i conti con un mercato che non ‘tira’. Sono in ballodecine di migliaia di posti di lavoro e il futuro stessodella siderurgia italiana che, se lasciata in balia delmercato e dei processi di globalizzazione, determinera’ leallocazioni produttive fuori dal nostro Paese e dall’Europa.

Occorrono risposte urgenti ed efficaci a queste emergenze,che tuttavia non sono risolvibili procedendo caso per casosenza una visione complessiva, ma solo con un interventoorganico che veda insieme il Governo con le migliori forzeindustriali e finanziarie del paese. La siderurgia italiananon puo’ fare a meno di mantenere la sua dimensionenell’ambito dei paesi industrializzati, dunque bisognapensare a un nuovo intervento pubblico che veda la siderurgiacome una ‘commodity’ per lo sviluppo industriale complessivodel Paese. E’ necessaria, insomma, una politica industriale,promossa a livello pubblico, che armonizzi le esigenze deiproduttori con quelle dei consumatori, entrambi attorifondamentali nel campo dei settori utilizzatori di acciaio.

Solo cosi’ e’ possibile far convivere produzioni di base evivibilita’ dei territori”.

”Per corresponsabilizzare tutti gli stakeholder dellafiliera, il Partito Democratico – si legge – chiede laconvocazione urgente del Tavolo nazionale della Siderurgia,istituito tre mesi fa e non piu’ riunitosi, e in quella sedela presentazione di un piano di azione focalizzato su duepunti: 1) definire i primi provvedimenti di politicaindustriale e produttiva da adottare nell’immediato peraffrontare le varie crisi e delinearne una diversaprospettiva; 2) contestualmente, predisporre un pianostrategico di filiera che valuti la fattibilita’ di unintervento pubblico in funzione delle recenti disposizionieuropee, secondo le quali la BEI e la Cassa Depositi ePrestiti (attraverso il Fondo Strategico) possono concorreresulla base di adeguati progetti di innovazione a finanziarela nuova siderurgia”, conclude la nota.

com-ceg/mau/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su