Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: Carrozza firma decreto, 8 mln per libri in comodato d’uso

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2013 - 17:46

Scuola: Carrozza firma decreto, 8 mln per libri in comodato d’uso

(ASCA) – Roma, 24 set – Via libera alla distribuzione dellerisorse stanziate nel dl scuola per il comodato d’uso. Ilministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca,Maria Chiara Carrozza, ha infatti firmato il decreto chestabilisce i criteri per ripartire gli 8 milioni disponibili(2,7 per il 2013, 5,3 per il 2014) alle istituzioniscolastiche .

I fondi – spiega una nota – serviranno per l’acquisto, daparte di scuole o reti di scuole, di libri di testo edispositivi elettronici per la lettura di materiali didatticidigitali da concedere in comodato d’uso agli studenti dellesecondarie di primo e secondo grado. Si tratta del primodecreto attuativo del decreto scuola ‘L’Istruzione riparte’varato il 9 settembre scorso dal Consiglio dei ministri. Nella ripartizione delle risorse disponibili per il 2013e’ stata data priorita’ ai territori dove le famiglie vivonouna situazione di maggiore disagio economico e aimeritevoli.

I 2,7 milioni disponibili per quest’anno sono infattidestinati alle scuole secondarie statali di primo e secondogrado che si trovano in regioni dove il tasso di famigliedisagiate (con reddito netto fino a 15.493,71 euro) e’superiore al 15%. Le risorse saranno date a ciascuna scuolain base al numero di studenti iscritti. I fondi disponibiliper il 2014 (5,3 milioni) saranno destinati, con unsuccessivo decreto, anche alle scuole delle restantiregioni.

Le scuole daranno pertanto in comodato d’uso i testi o idispositivi elettronici agli studenti che ne farannorichiesta, che avranno i requisiti economici necessari e chenon risulteranno beneficiari di altri contributi per lafornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo eper l’acquisto di supporti elettronici per la didattica. A parita’ di condizioni economiche, il comodato d’usosara’ concesso agli studenti piu’ meritevoli in base ai votifinali dell’anno scolastico precedente. Viene data priorita’,poi, ai ragazzi iscritti nelle classi dove i tetti di spesasono piu’ elevati: le prime delle scuole secondarie di primogrado e le prime e terze delle secondarie di secondo grado. Saranno le scuole, in piena autonomia, a decidere comeripartire la somma ricevuta tra l’acquisto di libri el’acquisto di dispositivi elettronici. Sempre le scuolestabiliranno, nei loro regolamenti, i termini per l’utilizzoannuale e la restituzione di libri e dei dispositivi concessiin comodato.

com-stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su