Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Pittella, partito in mano a disperati. Senza congresso muore

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2013 - 10:23

Pd: Pittella, partito in mano a disperati. Senza congresso muore

(ASCA) – Roma, 24 set – ”Se non si fa il congresso il Pdmuore. C’e’ gente che si piega a ogni bassezza pur di evitareil cambio della guardia. Sono dei disperati. Ci avvitiamo sunodi che non esistono, frutto di una visione vecchia ditrent’anni e ormai superata. Purtroppo c’e’ chi non vuoleprendere atto del proprio fallimento, di aver perduto labattaglia della vita facendosi rimontare da Berlusconi”. Lo afferma Gianni Pittella, vice presidente vicario delParlamento europeo e candidato alla segreteria del Pd, inun’intervista su ‘LaNotizia’.

Sulle difficolta’ del Pd ad opporre al Pdl un temaspendibile agli occhi dei cittadini che giustifichi ilsacrificio delle larghe intese, Pittella spiega: ”Ma comepotremmo lanciare una parola d’ordine credibile se nonabbiamo un punto di vista autonomo? Siamo ormai privi di ungruppo dirigente, altrimenti avremmo gia’ imposto il tagliodi almeno un punto della tassazione sulle imprese e sullavoro come condizione per restare al governo. Qui e’ tuttoprecario, tutto improvvisato. Siamo nelle mani di unanomenclatura romana miope che non vuole mollare la presa eche preferisce che Sansone muoia con tutti i filistei”. Infine su Renzi, Pittella sottolinea come il sindaco diFirenze sia ”una grande risorsa del partito” ma che ”sumolti, troppi temi non si e’ ancora espresso”. ”Solo ilcongresso – conclude – potra’ dirci se Renzi ha unapiattaforma programmatica adeguata. Non si puo’ scegliere unsegretario solo sulla base del nome e della simpatia”.

com-brm/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su